Pokemon TCG TCG

Pokémon TCG: una carta è stata venduta all’asta per 90mila dollari!

carte pokémon tcg

Se pensate di essere degli spendaccioni, vi sfido a partecipare alla prossima asta di carte Pokémon TCG! Se non siete milionari, però, fatevi da parte: ieri è stata venduta una card a 90mila dollari!

Cifre pazzesche, per quello che in fin dei conti è un pezzo di poliacetato. Conoscendo la storia di questa carta, però, è inevitabile iniziare a sentire uno strano prurito sulle mani. Il tipico fastidio di chi sa che non potrà mai permettersi una cosa così rara. Ma che farebbe di tutto per riuscire ad averla!

Meglio una carta o una macchina sportiva nuova?

Il livello di “figaggine” della carta in questione si capisce già dal nome: Super Secret Battle “No. 1 Trainer” Trainer Promo Hologram. Ne esistono soltanto sette copie in tutto il mondo. E il testo dice che chi le possiede può partecipare a un torneo di Pokémon TCG segreto!


Le condizioni della card venduta, secondo quanto assicurato da Heritage Auctions, sono perfette. In gergo si dice Gem Mint 10. E anche se il possessore originale ha dovuto vincere un torneo regionale per ottenerla, per poi trovare la forza di superare la gigantesca riluttanza nel dare via un simile oggetto, ora ha 90mila ottime ragioni per non pentirsene 🙂

pokemon tcg super secret n1 trainer
Ne esistono soltanto altre 6 al mondo! – Fonte (Heritage Auctions)

Ma non crediate che questa sia la carta di Pokémon TCG più cara di sempre! L’anno scorso, per esempio, una Pikachu Illustrator del 1998 desinata soltanto ai vincitori di alcuni tornei è stata pagata 105mila dollari in più! E pensare che un pacchetto ne costa cinque!


Avete mai avuto o venduto una carta rara, in un qualsiasi Trading Card Game? Io, purtroppo per me, mai nulla oltre i 50 euro 🙁

Chi l'ha scritto?

Luciano Luca Grassi

Nonostante i 33 anni suonati, si sente ancora giovane. Quantomeno dentro. Fondatore e direttore di Nabbi.it, ama i GDR a turni e odia il click-bait. Non smetterà di lavorare fino a che non avrà coronato il suo più grande sogno: riportare il concetto del divertimento al centro del media videoludico.