Sportivi

FIFA: pro player dice basta al pay to win!

fifa 21 modiche modalità carriera

Con FIFA 21 ormai alle porte, la scena competitiva del titolo EA è in procinto di perdere un giocatore. Tramite un annuncio della squadra, Tim Latka, pro player in forza allo Schalke 04, ha fatto sapere che non spenderà denaro per ottenere FIFA points, in segno di protesta per la meccanica pay to win del gioco.

Questa decisione coraggiosa è figlia di un ambiente sempre più ostile nei confronti di EA, da sempre nel mirino della community per le sue politiche di pay to win.

FIFA: Tim Latka guida il cambiamento!

FIFA è uno dei videogiochi sportivi più amati e giocati in tutto il mondo. In piena sintonia con il suo genere, però, oltre al titolo annuale a pagamento, il simulatore di calcio è noto per essere un pay to win, grazie alle moltitudini di carte rilasciate da EA nel corso dell’anno.


La community non ha mai accettato pienamente questo sistema, lamentandosi in più occasioni con EA ma senza sortire alcun effetto. La recente decisione di Tim Latka, pro player in forza allo Schalke 04, però, è destinata a raccogliere qualche attenzione in più.

Il giocatore professionista di FIFA ha fatto sapere che non spenderà un centesimo in FIFA points, la valuta del titolo EA, nel tentativo di crearsi una squadra di livello.

La motivazione dietro il boicottaggio del sistema pay to win di FIFA è molto semplice e diretta: il portafoglio di un giocatore non dovrebbe definire la sua skill. In un mondo notoriamente aperto a tutti come il gaming, del resto, FIFA e simulatori sportivi simili sono certamente un’anomalia.

Lo Schalke 04 e Tim Latka potrebbero diventare i primi attori della scena competitiva a boicottare un sistema marcio che favorisce indirettamente in competizioni ufficiali i giocatori che spendono di più nel titolo EA.

In seguito alla decisione di Latka, lo Schalke 04 ha deciso di supportare e rilanciare l’iniziativa di protesta, donando il denaro che sarebbe spettato al giocatore (per crearsi una squadra valida) alla Robert Enke Foundation, un’organizzazione benefica tedesca.



Iniziativa ammirabile da parte di Latka e Schalke 04. Seguiranno altri pro player?

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.