Speciali

Xbox Series X|S: il meglio e il peggio del 2021

streammare su twitch xbox series x s

Continuiamo nel nostro viaggio sul meglio e il peggio del 2021 con Xbox Series X|S, una coppia di console che ha segnato un principio di sorpasso di Microsoft ai “danni” di Sony. Merito di tante scelte oculate, investimenti importanti e una visione di gaming realmente diversa dalle competitor, che la pongono come vera alternativa e non solo come versione “nerfata” di PlayStation come in ottava gen.

Non indugiamo quindi oltre e vediamo come, nel bene e nel male, Xbox Series X|S hanno caratterizzato il 2021 videoludico!

Il meglio di Xbox Series X|S nel 2021

Partiamo anche in questo caso con quello che di buono è stato fatto da Xbox Series X|S , e da cosa iniziare se non l’Xbox Game Pass! Dopo alcuni anni di testing della formula, nel 2021 il Pass ha finalmente iniziato a fare paura, in senso positivo, anche e soprattutto grazie alla conferenza E3 2021 di Microsoft. Vedere per una volta, in decenni, un annuncio dietro l’altro di giochi titanici e leggere “incluso nel Game Pass” al termine del 98% di questi, beh, da giocatore è stato meraviglioso.


Come scaricare giochi Game Pass con EA Play Desktop
E poi è incluso anche EA Play! – Fonte (Microsoft)

Il meme dell’anno in questo senso, uscito proprio dopo l’E3 dagli utenti Microsoft, racconta la storia meglio di qualsiasi altra cosa: we don’t pre-order games, we pre-load. Tradotto, noi non prenotiamo i giochi, li mettiamo a scaricare in anticipo. E finché era il The Medium di turno (senza nulla togliere, ci mancherebbe) non era nemmeno così tanto di impatto. Quando però appare la scritta “Scarica” e non “Acquista/Prenota” sotto Halo Infinite, Forza Horizon 5, Psychonauts 2 e via discorrendo… quello sì, quello fa effetto. Soprattutto se poi vai sullo Store e vedi che costano rispettivamente 70, 80 e 60 euro. Da soli varrebbero un anno di abbonamento e anche qualche mese di resto, se poi ci aggiungiamo il resto del catalogo i soldi escono dalla tasca in automatico.

Xbox Series X|S però possono contare anche su un’arma sia più forte che complementare al Game Pass, ossia Bethesda! Avere come first party Starfield, il prossimo The Elder Scrolls, ogni singolo nuovo capitolo di Doom, Wolfenstein o qualsiasi altra IP esistente e futura di questi studios è incredibile! Molti utenti ancora non hanno metabolizzato la cosa, e credo di non esserci riuscito nemmeno io onestamente, però di sicuro ce ne renderemo conto meglio quando a Novembre Starfield uscirà con la scritta “Scarica” invece del prezzo per gli abbonati al Game Pass.

starfield su ps5
Chissà cosa ci aspetta! – Fonte (Bethesda)

Anche per Xbox Series X|S è stato fatto un ottimo lavoro di boost del framerate su molti giochi, ma questo tipo di discorso l’ho fatto poche ore fa nello speciale su PlayStation quindi, dato che ti consiglio di leggerli entrambi, per comodità non ti ripeterò cose già dette.

Il peggio di Xbox Series X|S nel 2021

Non è tutto rose e fiori però, perché gran parte degli elogi fatti finora sono tali per un motivo: Microsoft ha gettato delle basi eccezionali per il futuro, e vanno riconosciute. Però il presente non è stato altrettanto entusiasmante per Xbox Series X|S. Salvo gli ultimi due mesi dell’anno, infatti, di titoli grandiosi non ne sono usciti. Halo Infinite ha sicuramente salvato baracca e burattini in questo, così come in pare anche Forza Horizon 5, ma 10 mesi di nulla e senza un gioco che riuscisse a trainare sono stati pesanti.

halo infinite master chief
Fonte (Xbox Games Studio)

Per carità, Psychonauts 2 merita tutti gli elogi di questo mondo, è un ottimo gioco. Però non è “Halo”, non è il leader della line-up. Quindi ripeto, questi 10 mesi di nulla o quasi sono stati sicuramente un tallone d’achille che ha condizionato l’appeal della console per molti. Il Game Pass in primis è servito principalmente per macinare il backlog in quel periodo, discorso analogo a quanto fatto con la PlayStation Plus Collection di PS5 del resto.


Nessuna delle due console next gen ha realmente spinto sull’acceleratore, se non appunto Microsoft sul finire dell’anno. Ora però si entra nel vivo, ora si entra nella vera next gen e il 2022 sarà un anno pieno come un uovo di pesi massimi. E se anche solo altri due o tre anni saranno così, ci aspetta una gran bella generazione.


Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi il precedente sul meglio e il peggio di PlayStation 5 nel 2021 cliccando qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.