Speciali

Ratchet & Clank Rift Apart: vale la pena a 80 euro? – Editoriale

ratchet and clank rift apart copertina

Quando il prezzo di Ratchet & Clank Rift Apart è uscito ufficialmente, la sensazione generale che lo si trattasse come over prezzato era molto forte. Se chiedevi a chiunque, perlomeno tra gli utenti e non ai content creator, la risposta era sempre “sì bello Ratchet, ma aspetto che scende di prezzo”.

L’impressione è che Ratchet & Clank Rift Apart non sia percepito con la stessa importanza di un Horizon, di un God of War o di un The Last of Us. Viene visto come un titolo indubbiamente molto bello, ben realizzato e curato, ma nulla per il quale si spenderebbero 80 euro. Come mai però? Scopriamolo insieme!

Ratchet & Clank Rift Apart e il problema della longevità

Premessa importantissima: un videogioco non dovrebbe essere mai, mai e poi mai, valutato per la sua durata. La qualità del prodotto viene prima di tutto, e in questo Ratchet & Clank Rift Apart non sbaglia un colpo. Sia graficamente che artisticamente è un videogioco stupendo, oltre che solido e innovativo in termini di gameplay (grazie alla meccanica dei portali dimensionali, resa possibile dall’SSD di PS5).


ratchet & clank rift apart cutscene 2
Guarda il nuovo film della Pixar… ah no! – Fonte (Insomniac Games)

La scarsa longevità, nel caso di Ratchet & Clank Rift Apart inferiore alle 20 ore, non è intrinseca del gioco in sé ma della situazione di PlayStation 5. Pochissimi utenti hanno PS5, Di conseguenza di esclusive valide ce ne sono poche. Letteralmente sono due, Returnal e appunto Ratchet. Ma come, Demon’s Souls? Demon’s non fa molto testo, per due motivi. Il primo è che è un remake, il secondo è che si tratta di un gioco sia molto più di nicchia dei Dark Souls sia invecchiato parecchio (a parte per la grafica che, appunto, è stata rifatta).

Vien da sé che la battaglia per l’esclusiva da comprare, a 80 euro sonanti, è principalmente tra Returnal e Ratchet, quindi il videogiocatore con minore disponibilità economica deve scegliere. Ratchet & Clank Rift Apart, per quanto possa sembrare adatto a tutti, ha in realtà un gameplay molto particolare. Si tratta di un ibrido tra uno shooter e un platformer, ma lo shooting e in generale i combattimenti sono abbastanza centrali. Come gioco poi, come detto, raggiunge presto la conclusione.

ratchet and clank rift apart cutscene
Tu lo prenderai? – Fonte (Insomniac Games)

Returnal è diverso, perché è un rogue like. Genere di nicchia, è vero, ma è stato reso più accessibile dall’espediente narrativo del loop. Essendo un rogue like, è praticamente infinito e può essere giocato per dozzine di ore senza stancarsi, dato che ogni partita sarà diversa da quella precedente. La concorrenza interna tra i due giochi fa uscire con le ossa rotte Ratchet & Clank, che pur essendo un brand affermato non può competere con la longevità di Returnal, che è comunque a sua volta di altissima qualità come prodotto.

La risposta quindi è no, perlomeno per chi ha meno budget Ratchet & Clank Rift Apart non vale la candela al momento. Se invece il budget per te non è un problema e vuoi giocare semplicemente a ottimi giochi, disinteressandoti di quanto durerebbero, vai a colpo sicuro perché è un gran bel gioco!


Cosa ne pensi di Ratchet & Clank Rift Apart? Lo giocherai a breve, lo hai già giocato o attenderai un calo di prezzo? Facci sapere la tua con un commento se ti va! Puoi recuperare il precedente editoriale cliccando qui sotto!


Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.