Speciali

PlayStation 5: il meglio e il peggio del 2021

playstation 5 patent

L’anno sta finendo ed è il momento di fare un po’ un bilancio, partendo con Playstation 5 e il suo andamento, tra alti e bassi, nel corso del 2021! Il primo anno di next gen è sempre il più dimenticabile per molti versi, se poi ci si mettono di mezzo anche rinvii e piccole falle nella comunicazione lo scenario non migliora di certo.

Ecco quindi quello che di buono, e di meno buono, ha fatto Sony con PlayStation 5 nel corso del 2021!

Il Meglio di PlayStation 5 nel 2021

Iniziamo con quello che è stato fatto di buono, e con PlayStation 5 di cose positive non ne sono certo state fatte poche! Vorrei però partire da qualcosa che, a mio avviso, rappresenta il motivo attualmente più valido per passare a PS5: la PlayStation Plus Collection.


Pur se PlayStation 5 non può contare su un asso come il Game Pass di Xbox, comunque sia la PlayStation Plus Collection è di un’appetibilità pazzesca! La critica che le si è fatta maggiormente riguardava l’includere “giochi vecchi”, e non credo ne potrebbe esistere una più illogica. Sarebbe come dire che una libreria, piena di capolavori che ti vengono fatti leggere “gratis” non sta facendo una buona cosa perché tu li hai già letti. Mettiti però nei panni di chi magari non aveva PS4, che magari ha ripreso a videogiocare con la pandemia dopo essere stato fermo dalla PS2 o PS3 (e ce ne sono, te lo assicuro).

uncharted 4 su pc sam
Posto mozzafiato, vero? – Fonte (PlayStation Studios)

Al pagamento dell’abbonamento per l’online, quasi must al giorno d’oggi, si possono recuperare molti capolavori della settima gen, sia esclusive che non. God of War, Bloodborne, Monster Hunter World, Uncharted 4, ce n’è per tutti i gusti. Dando quindi per scontato l’abbonamento al Plus, ci si compra una console con 20 giochi grandiosi dentro. Magari non è ancora un’offerta varia e ampia come il Game Pass, e infatti non la è, però è stato sicuramente il miglior highlight di PlayStation 5 nel 2021.

Così come l’ottimizzazione gratuita di molti giochi PS4 per il nuovo hardware. Oltre a tempi di caricamento abbattuti a tappeto, molti titoli importanti hanno ricevuto un boost al framerate vitale. Mi sono accorto di quanto questa cosa fosse importante parlando con un mio amico, appassionatissimo della serie Souls. Mi ha raccontato di come passare da 30 fps a 60 su Dark Souls 3 lo abbia fatto decisamente molto felice, facendoglielo rigiocare nuovamente per ore e ore nonostante l’avesse già platinato, come se fosse un altro gioco o quasi. Aggiungendo che, ripassando per prova da PlayStation 5 a PS4 abbia spento la console in pochissimi minuti riprovandolo a 30.

Dark Souls 3 gameplay zona iniziale
in tanti si bloccavano, non ironicamente, in questa zona a causa del framerate ballerino della versione Ps4! – Fonte (Dark Souls 3, Fromsoftware)

Già. i famosi 60 fps di cui noi PC gamer parliamo da un decennio e mezzo almeno, che però su console sono sempre stati poco meno di un’utopia. Ora con PlayStation 5, ma anche su Xbox Series X, la scelta 4k 30 fps o Full HD/2k 60 fps è diventata uno standard e pochissimi scelgono realmente la risoluzione potendo decidere. Del resto, per quanto avanzato graficamente, ora qualsiasi gioco se messo in Full HD (magari con dettagli non Ultra) può girare a 60 fps su console next gen. Se sei un console gamer, benvenuto nel 2012! A parte le battute, questo è sicuramente un cambiamento fondamentale per il console gaming!

Il peggio di PlayStation 5 nel 2021

Troppi, troppi rinvii! Questo 2021 doveva essere pieno di fuochi d’artificio per PlayStation 5 e hanno sparato gli scoppiettini usati dai bimbi. I giochi belli non sono mancati, nessuno toglie nulla a Returnal e Deathloop per dire, però nulla di realmente memorabile.


Non c’è quindi da sorprendersi se molti hanno preferito usare PlayStation 5 come una versione ancora più Pro della PS4 Pro, e non ci sta niente di male. Sarebbe come dire che i soldi di un PC nuovo sono buttati se lo si usa principalmente, e finalmente, per giocare come si deve a giochi già esistenti. Tra l’altro, molti non ne parlano ma l’utilità sta anche nel non avere banalmente cali di framerate costanti su vecchi giochi non ottimizzati, su tutti The Last Guardian.

serie tv su bloodborne incubo
Non che anche Bloodborne su PS4 base fosse stabilissimo eh! – Fonte (Sony Interactive Entertainmnet)

Un altro aspetto negativo, anche se non strettamente collegato alla validità dell’offerta ludica. è la carenza atroce di unità sul mercato. Dio benedica la mattina post annuncio, quando mentre facevo dei giri in un quartiere vicino casa con un Unieuro mi sono detto “ma sì, prenotiamola ora che mi tolgo il pensiero”. Quando poi il commesso mi ha detto “ce ne rimangono 7, sei fortunato sennò poi se ne riparlava dopo Natale” ho capito cosa stava per succedere.

Fa ridere che molti, tra l’altro, siano passati a Xbox anche per questo motivo, perché la Xbox si trovava più facilmente! E a proposito della console Microsoft, appuntamento a oggi pomeriggio alle 16 con il meglio e il peggio di Xbox Series X|S, non perdertelo!


Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi uno degli ultimi usciti cliccando qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.