Speciali

Halo Infinite: così proprio non ci siamo!

Halo infinite xbox series x

Durante l’Xbox Showcase di due giorni fa, Microsoft ha presentato la sua line-up, per Xbox Series X. Ad aprire lo showcase è stato Halo Infinite, e mai inizio fu peggiore. Vediamo perché il nuovo Halo, a sorpresa, si è rivelato un mezzo flop.

Halo Infinite è Next Gen… per la Xbox 360!

Dopo un filmato in computer grafica, Halo Infinite viene presentato con una vera e propria Demo. Questa versione dimostrativa si apre molto, molto male. Una delle prime cose che vediamo è un personaggio, il cui volto sembra uscito da un gioco di due gen fa.

Scarsissimo dettaglio, povero di caratterizzazione e caratterialmente insopportabile. Urla continue, espressioni forzatissime e un carisma pari a zero. A bordo con lui, nella navicella che stava pilotando, troviamo Masterchief. Per quanto mi renda conto che cambiargli doppiatore sia deleterio, dopo 20 anni, resta insopportabile la sua incompetenza a recitare.


Questi primi minuti ci hanno insegnato due cose. La prima, che 343 Industries si è scordata come si realizza un volto. La seconda, che non capiscono come Masterchief debba sparire una volta per tutte! Anche il personaggio in sé è sempre stato terribile come carisma (doppiatore azzeccato quindi). Perché continuare con questo cringe?

halo infinite xbox series x
Questi non sono modelli da Xbox Series X, proprio non ci siamo!

La Demo, dopo una sessione di gameplay, si conclude con un monologo. Un lungo, tedioso e interminabile monologo. A recitarlo è un personaggio che appare come ologramma, per poi comparire fisicamente davanti a Masterchief. Il livello di dettaglio di questa creatura è bassissimo, sembrava un film Pixar del ’96. Penso che non potessero scegliere chiusura peggiore!

Sul gameplay non voglio mettere bocca fino a che non lo giocherò. Halo è comunque sempre stato godibilissimo, molto responsivo e appagante. Mi sono voluto soffermare sugli aspetti tecnici. Il motivo? Non che la grafica sia fondamentale (gioco principalmente al competitivo di Pokémon, sono l’ultimo a pensarlo).

Il motivo vero è che questa era un’occasione d’oro. Halo arriva finalmente su next gen, non può essere così scadente. Non è una serie con grafica cartoon, non è ammissibile essere così indietro. E non è ammissibile nemmeno dire “è cross gen“, perché non glielo ha prescritto il medico di farlo cross gen.

Halo 5 Xbox One
Questo era Halo 5 (2015). Inammissibile, a prescindere dai motivi, che sembri una gen avanti a Infinite!

Era ovvio che un open world multiplayer non avrebbe mai avuto potenza molto maggiore, per poter girare pure sulla prima Xbox One. A maggior ragione andava fatto solo su Series X. Neanche il fatto che fosse originariamente per One è una scusa. The Last Guardian doveva uscire per PS3, che non era potente abbastanza, e poi lo hanno spostato sulla 4.


Il primo Halo della next gen, quindi, è bocciato a livello tecnico. Se volete un vero benchmark, sulla potenza di Series X, guardate al nuovo Hellblade. Di certo non guardate ad Halo Infinite.


Voi che ne pensate? Diteci la vostra con un commento!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.