Sparatutto Valorant

VALORANT: svelate abilità e nome dell’Agente 14

VALORANT Yoru night market

Il 2021 inizia con il piede giusto anche su VALORANT: se Apex Legends si diletta con un nuovo evento, lo sparatutto di Riot Games sembra pronto a far debuttare un nuovo agente dallo stile unico e intrigante.

Yoru, questo il nome svelato dai leak, si dota di abilità di movimento simili ad Omen che lo rendono un duellante perfetto con sfumature di flanker. Vediamo in dettaglio quello che hanno svelato i leak.

VALORANT: abilità dell’Agente 14

Come da tradizione, è doveroso cominciare specificando che si tratta di un leak e come tale deve essere trattato. Non possiamo essere certi che le informazioni diffuse rappresentino in toto ciò che Riot Games ha in serbo per noi in vista del nuovo episodio di VALORANT e dunque dobbiamo prendere tutte le novità con le pinze.


Detto ciò, procediamo con le indiscrezioni che seguono i primi leak di qualche giorno fa, di cui vi avevamo parlato in questo articolo.

Secondo quanto riportato da VALORANT Updates, il nome dell’agente 14 è Yoru. Il nome, così come le abilità, è stato estrapolato da un video circolato inizialmente su Reddit che mostra l’agente nella training area del gioco. Eccolo di seguito.

Per i meno avvezzi al russo, ecco la trascrizione delle abilità.

  • Z: crea il ruomore dei passi. Premi il tasto del fuoco primario per mandare avanti la scia di passi. Puoi anche pre-piazzarlo e farlo partire in automatico da remoto.
  • X: flashbang. Esplode al contatto con la superficie.
  • C: teletrasporto. Yoru può muovere e posizionare il teletrasporto nella mappa in modo simile alla sua Z.
  • Q: invisibilità. Yoru diventa invisibile e invulnerabile ai nemici. In questo lasso di tempo non può ovviamente sparare o utilizzare abilità.

Le abilità dell’agente 14 lo rendono immediatamente il personaggio più stealth di tutto il gioco. Sebbene non possa teletrasportarsi a lunga distanza come Omen, la sua C e la sua Z gli permettono di confondere il nemico, imitando il rumore dei passi o cogliendolo alle spalle. La capacità di perfezionare queste due abilità sarà probabilmente la chiave di volta di Yoru, dando spazio a moltissimi mindgame con gli avversari.

L’Ultimate, infine, funziona in modo simile all’abilità attiva di Wraith (Apex Legends): il giocatore diventa invulnerabile ed invisibile per un breve periodo di temp, garantendosi potenziale di flanking o anche un semplice riposizionamento.



Cosa ne pensate? Vi ispira? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.