Sparatutto Valorant

VALORANT: sospensioni per chi gioca con i cheater

VALORANT Yoru night market

La lotta tra VALORANT e cheater è appena cominciata. Il titolo di Riot Games ha dimostrato grandissimo impegno nella battaglia agli hacker in questi primi dieci mesi di vita e ora non sembra certo aver cambiato idea.

Dall’ultimo aggiornamento dagli sviluppatori, infatti, apprendiamo che anche i giocatori che sfruttano sistematicamente un amico cheater saranno a rischio di sospensione per periodi piuttosto lunghi. Non si scappa dal ban di Riot Games.

VALORANT: si espande la lotta contro i cheat

Il successo e la popolarità di un FPS nudo e crudo come VALORANT dipendono, inequivocabilmente, dalla capacità degli sviluppatori di creare un ambiente privo di cheater. Aimbot e Wallhack, giusto per citare due classici cheat, rovinerebbero l’esperienza di gioco anche per il miglior player di VALORANT che esista sulla terra.


Riot Games non si può certo dire insoddisfatta del lavoro svolto finora. Come menzionato dallo sviluppatore Matt “K3o” Paoletti nel blog del post del gioco, la casa di produzione ha “reso l’utilizzo di cheat difficile e svantaggioso.. [riuscendo] a ridurre la presenza di cheater nelle partite a una frazione di punto percentuale.”.

Non c’è tempo per le celebrazioni: come abbiamo visto nei giorni scorsi, infatti, persino ad alti livelli alcuni giocatori professionisti riescono a sfuggire ai controlli. Per migliorare ulteriormente la qualità di partite, dunque, Riot Games ha deciso di estendere le sospensioni ai furbetti che sfruttano gli amici con i cheat per scalare le classifiche delle partite.

Scovarli non è semplice come sembra: il sistema di anti-cheat Vanguard non può infatti tracciare le intenzioni dei giocatori. Ad ogni modo, la decisione di Riot Games non sembra fare una piega: perché darla vinta a chi sfrutta un comportamento illegale di un compagno di squadra per macinare vittorie su vittorie?

Il team di anti-cheat prevede una sospensione di circa 90 giorni per questi comportamenti. Niente ban a vita, dunque, ma comunque un bel periodo di pausa.


Soddisfatti del lavoro di Riot Games? Fatecelo sapere con un commento!


Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.