Call of Duty News Sparatutto

Treyarch a caccia di cheater su Warzone!

warzone squadra

Warzone e tutto l’ecosistema Call of Duty ha un problema enorme. Bug? Glitch? Sì, ma la piaga più grande sono i cheater. Per questa ragione, moltissimi content creator stanno per abbandonare la nave. Ma se prima Treyarch è rimasta in silenzio, ora sappiamo quali saranno le azioni che prenderanno. Scopriamole insieme.

Warzone: Treyarch contro i cheater

Treyarch ha promesso che stringerà la presa sui cheater presenti su Warzone. Dopo un sacco di lamentele da parte di fan e content creator, finalmente gli sviluppatori hanno deciso di rispondere alle accuse.

Uno degli YouTuber in prima linea nella battaglia contro Activision e Treyarch è Vikkstar. Le sue parole sono molto dure: «Activision non capisce quanti cheater ci siano all’interno del gioco». Per aprire gli occhi a tutti i giocatori di Warzone e Call of Duty, ha deciso di pubblicare un video sulla questione hacker. Eccolo qui sotto!


La rabbia e sconforto del giovane YouTuber non si è fermata alla software house e publisher di Warzone. Sì, Vikkstar ha tirato in ballo anche i membri del programma Level Up di Facebook Gaming, visto che alcuni di loro pare facciano streaming nella quale attivano alcuni hack per essere i migliori in Warzone.

Facebook Gaming non è rimasta in silenzio e ha voluto subito chiarire la questione, dicendo che i canali di questi cheater saranno subito demonetizzati, causando la perdita di denaro. Ma non solo, se questi canali saranno recidivi e continueranno con questo tipo di streaming, verranno semplicemente rimossi dalla piattaforma.

E Treyarch cosa farà? Sul sito ufficiale dedicato a Call of Duty c’è un post nella quale gli sviluppatori hanno deciso di dare ai giocatori maggiori informazioni su ciò che accadrà ora all’interno di Warzone. Infatti, hanno dichiarato di aver «bannato ben 60mila account per l’uso di cheat all’interno del gioco, con un totale di 300mila player bannati dal lancio della Battle Royale».

Inoltre, hanno promesso che arriveranno molte più attività da parte di Treyarch per scoprire chi utilizza dei cheat o software di terze parti per moddare il gioco, così da poter far piazza pulita di tutti gli hacker e rendere Warzone nuovamente una battle royale dove vince chi ha più abilità.


Che ne pensi? Giochi ancora a Warzone? Facci sapere la tua opinione con un commento qui sotto, oppure utilizza anche i social!


Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Appassionata di videogiochi fin da quando ha memoria, ne parlerebbe per ore. Cresciuta tra Metal Gear Solid, TOCA e Ace Attorney, apprezza ogni genere di gioco, purché diverta o abbia una bella storyline. Tesserata FIDE con Reghium Esports, gareggia su Gran Turismo.