Sparatutto

Rocket Arena: tutto quello che sappiamo sul nuovo sparatutto EA!

rocket arena

In un mare di nuove uscite, aggiornamenti e stagioni, Rocket Arena, sparatutto EA Originals prodotto da Final Strike Games è rimasto un po’ in disparte.

Oggi proveremo a fare il punto della situazione sul titolo a due settimane dalla sua uscita, analizzando le sue meccaniche principali e il suo funzionamento.

Rocket Arena: che cos’è?

Se non avete mai sentito parlare di Rocket Arena, vi starete probabilmente chiedendo cosa sia. Il titolo di EA Originals è uno sparatutto in terza persona con uno stile cartoon pieno di colori. Rientra nella categoria hero shooter, visto che presenta diversi personaggi tra cui scegliere, ognuno con abilità diverse e variopinte.


L’elemento principe del gioco sono i razzi, come suggerisce il nome. Tutti i personaggi ne posseggono uno che utilizzano in modo decisamento unico. Vediamo perché.

La più grande particolarità di Rocket Arena, soprattutto se contestualizzata nel genere sparatutto, è la totale assenza non solo di sangue, ma anche del concetto stesso di morte e respawn.

Colpire gli avversari numerose volte, infatti, non li ucciderà, bensì li sbalzerà fuori dalla mappa, in stile Smash per intenderci. Questo ingegnoso dettaglio permette la distribuzione e la pubblicizzazione del gioco ad un pubblico più piccolo e sensibile agli sparatutto sanguinolenti e cruenti che circolano nel mercato.

Rocket Arena è immerso in un’isola (Crater) dai più disparati scenari, da cui provengono i personaggi, che si presteranno a mappe del gioco.

Già a partire dal lancio, previsto per il 14 luglio, ci saranno diverse modalità da provare mentre ulteriori contenuti arriveranno con l’aggiornamento di fine mese.


Dulcis in fundo, una chicca che fara piacere a molti: Rocket Arena esordirà con crossplay tra le tre piattaforme principali (PS4, Xbox One e PC) già a partire dal lancio.


Vi ispira? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.