Sparatutto Valorant

Riot Games svela la filosofia dietro il bilanciamento di Valorant!

valorant esport key nabbi

In un post pubblicato sul blog di Valorant, il team di sviluppo e bilanciamento dell’FPS di Riot Games ha svelato i segreti dietro il gioco.

Se siete interessati a scoprire le dinamiche che guidano gli sviluppatori nel design, bilanciamento di un titolo competitivo di alto livello come Valorant, siete nel posto giusto.

Valorant: filosofia di bilanciamento e equilibrio

Bilanciare qualsiasi gioco competitivo non è mai una passeggiata. Lo sanno bene gli sviluppatori di Overwatch che hanno, a detta di molti, rovinato il gioco con bilanciamenti lenti e scadenti.


Per mantenere viva la connessione tra pubblico e sviluppatori, Riot Games ha deciso di partire subito in quarta, chiarendo i meccanismi che regolano il bilanciamento di Valorant.

L’obiettivo principale è sempre lo stesso: fornire un esperienza divertente ed equa a tutti i giocatori. Il problema è come arrivarci (e “rimanerci”).

Riot Games ci comunica subito punti importanti: il bilanciamento mescola dati statistici e le decisioni soggettive del team di sviluppo, nella speranza di creare un ambiente fluido e sempre divertente.

Il punto focale della filosofia di bilanciamento di Valorant, però, è il Tac Cycle. Vediamo di cosa si tratta.

Il Tac Cycle si definisce come l’insieme di giocate e strategie che Valorant dovrebbe richiedere da ogni giocatore, in ogni momento della partita. La fase di intel serve per raccogliere informazioni: il giocatore deve ricordarsi gli avvenimenti del match e predire quello che succederà dopo. In base alle sue idee sull’immediato futuro, dovrà in seguito pianificare brevemente il da farsi. L’ultima fase richiederà l’esecuzione del piano, con grande importanza dell’utilizzo di abilità e armi.


valorant rank cambiamenti update
I rank di Valorant – Fonte (Riot Games)

Riot Games sottolinea moltissimo l’importanza di questo Tac Cycle ad ogni livello di gioco, da Radiant a Iron. Se questo ciclo perde pezzi, qualcosa non sta funzionando su Valorant.

A proposito di situazioni indesiderate: con la continuazione del post, il team di sviluppo ci porta dietro le quinte, esponendoci il processo di analisi dei problemi del gioco.

Anzitutto, il riconoscimento del problema: attraverso statistiche, giocatori, comitato di analisi e la scena competitiva, Riot Games raccoglie informazioni sugli aspetti più critici del gioco.

Riconosciuto il punto problematico, si innesca il ciclo interno al team di sviluppo: un dedicato gruppo di bilancio valuta il problema e cerca una soluzione assieme al designer, testandola più volte finché non la si ritiene valida. L’approvazione della modifica viene in seguito comunicata attraverso i canali ufficiali e si aspetta con trepidazione il feedback dei giocatori.


Riot Games continuerà ad aggiornarci con costanza sullo sviluppo di Valorant e noi non potremmo chiedere di meglio.

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.