Fortnite Sparatutto

Quali esport hanno dominato il 2020?

lol worlds

Il mondo esport esce dal 2020 con le ossa rotte, a causa di tornei cancellati e produzioni altalenanti. Ma non tutti i titoli hanno fatto un passo indietro nell’anno della pandemia. Quali tornei, campionati e leghe professionistiche sono riusciti a superare gli ostacoli della produzione online causa coronavirus?

Oggi proveremo a rispondere a questa ed altre domande, disegnando un quadro generale dei titoli esport più seguiti del 2020 e sottolineando aspetti interessanti dei dati raccolti.

Esport review 2020: LoL ancora in vetta

Il 2020 sta esalando gli ultimi respiri, con grande sollievo di noi umani. Dopo un anno di coronavirus, crisi economica e lockdown, guardiamo tutti con fiducia al 2021, nella convinzione che non possa rivelarsi peggiore dell’anno appena passato.


Il mondo videoludico ha approfittato della pandemia globale per aumentare profitti e incassi, ma la propaggine esport non ha avuto la stessa fortuna, rimanendo colpita parzialmente dai vari shutdown del settore dell’intrattenimento.

Esempio lampante di questa difficoltà è la totale assenza di Fortnite dalle classifiche che seguiranno: pur rimanendo uno dei giochi più popolari di tutto l’Occidente, il titolo di Epic Games è crollato sul lato esport a causa della cancellazione della Fortnite World Cup, evento che non si disputerà nemmeno nel 2021. Il caso Fortnite ha conseguenze peggiori per tutti i titoli che non vantano la popolarità del gioco di Epic Games e i cui tornei sono stati ridotti o cancellati durante l’anno.

Con Fortnite fuori dalla scena e DOTA 2 privo del suo torneo più importante, chi ha portato a casa la corona?

Chi se non League of Legends. Secondo tutte le metriche analizzate da Esports Charts (prive delle statistiche cinesi, spesso inaffidabili), i Worlds 2020 hanno dominato la concorrenza, assicurandosi il primo posto in “Totale ore guardate“, “Picco di spettatori” e “Media spettatori“.

Quando si analizza la prima categoria, però, il dominio si estende ben oltre il primo posto. I campionati di League of Legends occupano seconda, terza e quarta posizione nella classifica di “Totale ore guardate“, dimostrando quando il titolo di Riot Games sia solido anche nei campionati stagionali.


esports tornei 2020
PUBG Mobile, uno dei giochi più popolari d’Asia, riesce a rubare il quinto posto ad un altrimenti totale dominio di LoL – Fonte (Esports Charts)

Spostandoci nella categoria “Picco Spettatori“, assistiamo alla crescita dei titoli principalmente asiatici. I Worlds 2020 mantengono la prima piazza ma Free Fire e Mobile Legends si fanno sotto pericolosamente con i rispettivi eventi principali.

Attenzione a Free Fire: non esattamente molto popolare in Europa, ma presente anche in Occidente, in Sud America per la precisione.

esports tornei 2020 2
League of Legends toccherà presto il picco di 4 milioni di spettatori – Fonte (Esports Charts)

La terza e ultima categoria analizzata da Esports Charts è “Media Spettatori” che valuta tornei/campionati in base al loro andamento complessivo. La popolarità di un singolo match (Picco spettatori) o la lunghezza della competizione (Totale ore guardate) hanno un peso molto minore in questa categoria che rappresenta con fedeltà la popolarità delle competizioni in ogni loro punto.

Sorpesa! I mondiali di LoL guadagnano ancora il primo posto, con una media di oltre un milione di spettatori. Seguono le tre competizioni più importanti di Free Fire e il regional qualifier dell’LCK.

esports tornei 2020 3
Free Fire si laurea il secondo titolo dell’anno dopo LoL – Fonte (Esports Charts)

2020 review: grande anno per Free Fire, cadono CS:GO e DOTA

Secondo ogni categoria, LoL è in testa. Il titolo di Riot Games si conferma il pilastro inamovibile del mondo esport. Poco da dire in merito, le conclusioni interessanti riguardano altri giochi.

  • Free Fire: il battle royale di Garena sta guadagnando un pubblico globale. A differenza di tanti titoli asiatici che si sono succeduti negli anni, Free Fire è esploso anche in Sud America, un mercato in grande crescita. I risultati a livello esport sono già evidenti: staremo a vedere se continuerà questo trend positivo e se potrà, in futuro, mettere in discussione la leadership di LoL.
  • CS:GO e DOTA: i grandi sconfitti di questo 2020. Con i maggiori eventi cancellati o disputati online, Valve ha perso terreno rispetto ad altri titoli, molto meno dipendenti dall’atmosfera dal vivo a cui i fan di CS:GO e DOTA sono ormai abituati.

A chi darà ragione il 2021? Torneranno gli eventi LAN?

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.