Overwatch Sparatutto

Overwatch saluta la rotazione eroi, l’OWL ne riduce l’impatto!

overwatch doomfist e reaper guida per nabbi.it

L’era della rotazione eroi su Overwatch sta tramontando definitivamente. Blizzard ha ufficialmente annunciato la rimozione del sistema conosciuto internazionalmente come hero pools nelle partite competitive.

E l’Overwatch League? Non ha ancora rimosso completamente la funzione di ban automatici, ma almeno ne ha ridotto l’impatto. Vediamo come.

Il tramonto della rotazione eroi su Overwatch!

Overwatch ha vissuto una storia particolare con le limitazioni fin dalla sua pubblicazione. Partendo dagli inizi e dall’assenza di limiti degli eroi, il gioco ha vissuto il suo lato più “permissivo”: i dodici giocatori in partita potevano letteralmente giocare lo stesso personaggio.


In seguito, il team di sviluppo di Overwatch ha ristretto il campo: all’interno di una stessa squadra, non potevano esserci doppioni.

Il passaggio successivo è stata la selezione ruoli, avvenuta neanche un anno fa: nel tentativo di bilanciare più facilmente il gioco, Jeff Kaplan e il suo team hanno ridotto le possibilità di scelta ulteriormente.

L’ultimo tassello è (era) stata la rotazione eroi: ogni settimana alcuni eroi erano disabilitati, per rendere l’esperienza di gioco sempre fresca e meno monotona. Dopo un progressivo allontanamento dalla funzione, Blizzard ha ufficialmente deciso di abbandonarla, come si legge nel post ufficiale.

“La rotazione eroi sarà rimossa dalle Partite Competitive indefinitivamente senza una data provvisoria per la sua reintroduzione”. La rotazione eroi sembra essere un affare del passato.

hanamura overwatch guida per nabbi .it
La bellissima mappa di Hanamura, vecchia residenza di Hanzo e Genji – Fonte (Blizzard Entertainment)

L’Overwatch League segue a ruota!

La scena competitiva di Overwatch non rimane indietro: dopo aver disabilitato la rotazione eroi nei tornei di maggio, l’Overwatch League ha annunciato che gli hero pools rimarranno in funzione soltanto per le partite di regular season.


Questo cambio, nella stessa direzione del gioco ma non in completa sintonia, conferma il sospetto alle fondamenta della rotazione eroi: non è il gioco ad averne bisogno, anche troppo diversificato a volte, quanto la scena competitiva, spesso ripetitiva nelle sue composizioni standard.


Cosa ne pensate? Felici di questo cambio? Fatecelo sapere nei commenti!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.