Overwatch Sparatutto

Overwatch League: Parigi e Guangzhou trionfano nei tornei estivi!

paris eternal overwatch league

Dopo un weekend pieno di emozioni da una parte del Pacifico e dall’altra, l’Overwatch League ha visto trionfiare Parigi e Guangzhou nei tornei estivi.

Il Summer Showdown è stata una ventata d’aria fresca per la lega professionistica dello sparatutto Blizzard: nuove squadre hanno conquistato la vetta e il meta sembra più godibile che mai.

Due nuovi campioni per l’Overwatch League!

Una stagione difficile a dir poco per l’Overwatch League. Nell’anno del viaggio intorno al mondo, da Chengdu a Londra, il virus più fastidioso del nuovo millennio ha fatto la sua comparsa, rovinando tutti i piani della lega.


Il passaggio alle competizione online è stato obbligato, così come la divisione in Asia e Nord America, per ovvi motivi di ping. Dopo molte difficoltà iniziali, soprattutto a livello di produzione, lo show è andato avanti e si è rinnovato con tornei molto appassionanti.

Un mese e mezzo fa abbiamo visto trionfare Shock e Dragons nel May Melee e, nonostante partissero con i favori del pronostico anche per questo Summer Showdown, il caldo di luglio deve avergli giocato qualche brutto scherzo.

Parigi domina il Nord America!

L’unica squadra europea rimasta nei confini occidentali è riuscita a farsi strada tra tutte le compagni nordamericane, vincendo il torneo dopo quattro partite e venti mappe in tre giorni.

Venerdì i Dallas Fuel, sabato i Vancouver Titans. Parigi non ha perso il ritmo neanche l’ultimo giorno, di fronte ai giganti di San Francisco, campioni in carica, e nella finale contro i temibili Fusion di Philadelphia.

Sia semifinale che finalissima hanno regalato emozioni: soltanto all’ultima mappa, in entrambi i casi, la compagine francese è riuscita ad avere la meglio sui propri avversari, con giocate mozzafiato come questa.


Guangzhou conquista il trofeo asiatico!

Dall’altra parte dell’oceano, i Guangzhou Charge hanno messo tutti sull’attenti, sconfiggendo con convinzione una squadra dopo l’altra.

Sabato è stato il turno di Chengdu, quasi imbarazzata dallo strapotere di Guangzhou. Non tanto per colpa degli Hunters, come scopriremo, ma per merito dei Charge: anche i ben più attrezzati Excelsior hanno fatto una fine simile, regalando l’accesso in finale alla squadra biancoazzurra.

Nella partita decisiva, però, non sarebbe stato così facile: i Dragons, campioni in carica aspettavano a braccia conserte, forti dei favori del pronostico. I Charge sono entrati caricando (come ci si aspetta da un nome così del resto) conquistando subito le prime tre mappe. Shanghai ha risposto ma non con abbastanza perseveranza, cadendo per 4 a 2.

Guangzhou e Parigi ha vinto sulle ali delle fantastiche giocate dei loro attaccanti, Sp9rk1e e Eileen, finalmente liberi di poter dominare con Genji. Il ninja cyborg sembra, infatti, essere tornato in meta come non mai e le Spade del Drago si susseguono in quasi ogni fight. Molti spettatori non potevano chiedere di meglio!


Felici di rivedere Genji a livello professionistico? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.