Guide per Nabbi Sparatutto

High on Life: 5 consigli per Nabbi!

high on life 5 consigli per nabbi Guida per Nabbi

Tutti parlano di High on Life e tu devi ancora iniziare a giocarlo? Allora questo articolo è proprio quello che ti serve. Io l’ho finito ieri notte, e ho pensato di dare una mano a chi ha appena finito di scaricarlo!

Lo sparatutto di Squanch Games non è un gioco lungo, né tecnicamente all’avanguardia. Se dovesse piacerti la sua ironia, però, lo apprezzerai sicuramente come la piccola perla che è: a patto che tu conosca l’inglese!

Eccoti qualche dritta su High on Life

High on Life è il fenomeno del momento. Complice il lancio su Game Pass, lo sparatutto più irriverente di tutti è stato anche il videogame più giocato del weekend. E allora mi sono sbrigato a finirlo, per prepararti questa lista di consigli per nabbi.


Su High on Life non esiste il danno da caduta

La difficoltà di High on Life non è tarata verso l’alto. Se escludiamo qualche boss un filo più ostico, infatti, l’esperienza complessiva non dovrebbe mai risultare frustrante. Per di più, se non te ne sei già accorto da te, non esiste il danno da caduta.

Non ti renderai conto di questa cosa, né ne avrai davvero troppo bisogno, nelle prime ore di gioco. Quando arriverai a sbloccare le zone open world, invece, questo diventerà un dettaglio importante. Non temere di lanciarti nel vuoto per fuggire, non ti farai mai niente!

Usa l’Info Scanner ossessivamente!

Il sistema di mappe di High on Life, non è il fiore all’occhiello della produzione firmata Squanch Games. Per fortuna che c’è l’Info Scanner! Io non muovo un passo senza aver prima premuto il tasto per usarlo (non scrivo quale perché cambia a seconda della piattaforma)!

Migliora a giocare! 🤪 Leggi le nostre Guide per Nabbi!

Ed è così che dovresti fare anche tu, per evitare di vagare nel nulla. Prima di entrare in azione, premi il tasto dell’Info Scanner. E continua a schiacciarlo ogni 4-5 secondi: è l’unico modo per arrivare sempre dritti a destinazione!

Esplora, esplora, esplora tuttooo!

Seguendo passo passo le indicazioni dell’Info Scanner ti assicurerai di andare avanti nel gioco. Tra un obiettivo e l’altro, però, ti straconsiglio di andare a zonzo per tutti gli angoli delle mappe di High on Life.


Il mondo di gioco è pieno zeppo di Lugloxes (quelle strane casse con le antenne!). E una volta ottenuto il coltello Knifey, sarebbe bene andare ad aprire tutte quelle che trovi: sono piene zeppe di ricompense!

Controlla spesso il banco dei pegni (Pawn Shop)

Il banco dei pegni di Blim City è lo shop migliore di High on Life. Sì, anche quando avrai raggiunto le fasi finali del gioco, gli oggetti migliori saranno sempre quelli in vendita da Mr Keep.

high on life pawn shop mr keeps
È un burbero, è vero, ma gestisce il miglior negozio di High on Life!

Non dovresti avere problemi a trovarlo, visto che ti ci porterà la trama del gioco nelle primissime fasi: è dove hai ottenuto la tuta da mercenario spaziale!

Hai mai visto Rick and Morty?

Justin Roiland è l’ideatore di questo gioco, ma anche il co-creatore, il produttore esecutivo e il doppiatore principale di Rick and Morty. Se ti piace l’umorismo di High on Life, e non hai mai visto questo cartone animato, devi assolutamente guardarlo!

Su Netflix è uscita da poco la nuova stagione, la sesta, e questo vuol dire che hai una cifra di puntate da recuperare: non sai quanto ti invidio 😱

Un piccolissimo sesto consiglio a margine, perché per me è vitale e non potevo ometterlo: c’è chi consiglia come abbassare la “frequenza delle chiacchiere” dei personaggi di gioco. Che siano nemici o amici, infatti, tutti i protagonisti di High on Life hanno grosse difficoltà a tenere la bocca chiusa.E di solito la usano per dire oscenità e improperi 🤪 Se senti la necessità di smussare questo lato di High on Life, ti consiglio direttamente di cambiare gioco.

Non sono il gameplay, oppure la grafica a far brillare questo gioco. Ma la sua ironia. Che non è per tutti. 😍 Io la adoro 😍


Spero che queste piccole dritte ti possano aiutare ad ambientarti meglio, o prima, su High on Life. Facci sapere nei commenti, oppure sui nostri social, cosa ne pensi di questo gioco: ci trovi su Facebook e Twitter

Inoltre, se vuoi rimanere aggiornato senza dover clickare niente, abbiamo attivato una newsletter: compila il form qui sotto e non dovrai più premere niente.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

* campo obbligatorio

Regolamento Privacy

Potrai annullare la tua iscrizione in qualunque momento, cliccando sul link che troverai in basso nelle nostre mail.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

Chi l'ha scritto?

Luciano Luca Grassi

Nonostante i 35 anni suonati, si sente ancora giovane. Quantomeno dentro. Fondatore e direttore di Nabbi.it, ama i GDR a turni e odia il click-bait. Non smetterà di lavorare fino a che non avrà coronato il suo più grande sogno: riportare il concetto del divertimento al centro del media videoludico.