Call of Duty Sparatutto

Call of Duty 2020: emerge il nome in codice sul Microsoft Store

cod 2022 modern warfare

Il mistero di Call of Duty 2020 si fa sempre più chiaro. Dopo diverse voci di corridoio che indicavano Red Door come nome in codice del nuovo titolo della serie, arriva Microsoft Store a confermare i rumor.

Il nuovo Call of Duty potrebbe avere a che fare con una porta rossa o almeno così ci suggerisce il nome in codice.

Call of Duty Red Door: è questo il nome?

É stato un anno davvero particolare per Call of Duty. Prima il relativo flop di Modern Warfare, poi il boom di Warzone e ora il nuovo titolo ancora da annunciare.


Questo ritardo è più che insolito: la tabella di marcia annuale di CoD prevede già l’annuncio del gioco, ben prima di metà luglio. Eventuali beta e closed beta, infatti, avvengono intorno alla fine dell’estate, in procinto di caricare il pubblico per l’uscita ad inizio autunno.

Quest’anno però, le cose sono andate in modo diverso: siamo giunti ormai a metà estate e ancora non sappiamo quasi nulla sul nuovo CoD. Quasi perché qualcosa, sempre grazie al fidato Microsoft Store, sta emergendo in superficie.

Sulla scia di un errore simile apparso sul PlayStation Store qualche tempo fa, la piattaforma di acquisiti online della casa di Redmond ha svelato un titolo chiamato “The Red Door” che ha tutte le carte in regola per essere il nome in codice del nuovo CoD.

Come lo sappiamo? Senza fermarsi alla copertina e scorrendo nella pagina del Microsoft Store, troviamo informazioni utili che legano a doppio filo The Red Door e Call of Duty 2020.

Anzitutto, il publisher: Activision. In secondo luogo, il genere: sparatutto. Se vogliamo addentrarci ancora di più, persino nel peso del gioco possiamo trovare un indizio: 81. 65 gb, simile agli ultimi Black Ops rilasciati.


La ciliegina sulla torta è il PEGI: 18+, come tutti i titoli della serie.

Le opzioni dunque, sono due: o Activision sta lavorando in segreto ad uno sparatutto chiamato The Red Door che assomiglia a CoD in tutto e per tutto ma non è CoD, oppure ci troviamo di fronte al nome in codice del prossimo gioco della saga.

Ma potrebbe anche non trattarsi del nome in codice. Treyarch, la casa di produzione scelta da Activision per Call of Duty 2020, potrebbe finalmente abbandonare la tanto amata saga di Black Ops e dirigersi verso qualcosa di nuovo.


Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.