Call of Duty Sparatutto

Black Ops Cold War: tutte le novità del multiplayer!

black ops cold war sfondo

Dopo mesi di attesa e di silenzio da parte di Call of Duty e Activision, Treyarch ha finalmente svelato il multiplayer di Black Ops Cold War al mondo.

David Vonderhaar, Game Director Disegner di BOCW, ci ha guidato all’interno dell’annuncio con i suoi colleghi, esplorando il video ufficiale, alcune mappe e molte altre novità del titolo in arrivo quest’autunno. Vediamo insieme tutte i contenuti innovativi di BOCW.

Black Ops Cold War: rivoluzione del multiplayer!

Dalle mappe, alle modalità, passando per il sistema di combattimento: Black Ops Cold War rivoluzionerà ogni aspetto del multiplayer della saga di Black Ops.


Neanche Warzone rimarrà intatto da questa ventata di aria fresca. Il famosissimo battle royale si muoverà di pari passo con il gioco principale della serie (in merito a contenuti extra e temi) ma non dimenticherà il suo passato: la collaborazione tra i due studi (IW e Treyarch) permetterà ai giocatori di mantenere tutti i contenuti ottenuti su Warzone nel primo anno di gioco.

Non perdiamo altro tempo e tuffiamoci in tutti i contenuti innovativi di Black Ops Cold War.

Black Ops Cold War: ecco il trailer!

Proiettili, scenari fantastici, frenesia e tanto caos: il trailer di Black Ops Cold War ha lanciato alla perfezione il reveal del multiplayer. Se volete dare un’occhiata generale al gioco, non c’è modo migliore.

Black Ops Cold War: le mappe!

Come ogni Black Ops che si rispetti, le mappe di Cold War saranno un punto forte del gioco. Colorati, pieni di dettagli e con la giusta dose di realismo: gli scenari di BOCW manterranno il “feeling” che ha contraddistinto la saga in tutta la sua interezza.

Tradizione e innovazione andranno a braccetto: grazie alla modalità Combined Arms e con differenze da scenario a scenario, ogni mappa vanterà veicoli differenti da testare ed utilizzare in gioco. Motoslitte, imbarcazioni, tank e chi più ne ha più ne metta: i veicoli saranno protagonisti in Black Ops Cold War.


Dove saremo diretti? Dall’Angola all’Atlantico del Nord, passando per Miami e Mosca. Treyarch ci immerge in storie e scenari plausibili che mantengono l’unicità di Black Ops.

black ops cold war multiplayer angola
La mappa in Angola! – Fonte (Treyarch)

Black Ops Cold War: le modalità!

BOCW non si limiterà ad introdurre nuove mappe. Sulla scia di ogni titolo di CoD, il nuovo gioiello di Treyarch porta con sé modalità innovative e particolari.

Anzitutto, il ritorno di Controllo, la modalità esclusiva di Black Ops 4. Un mix di Dominio e Cerca e Distruggi in cui tatticisimo e frenesia si incontrano.

Le grandi novità però sono VIP Escort e Combined Arms (in attesa dei nomi italiani).

La prima modalità è simile a Salvaguardia, presente negli ultimi due titoli della saga Black Ops. Due team da 6 giocatori ciascuno si sfideranno su uno degli scenari del gioco con due obiettivi diversi. Una squadra dovrà proteggere uno dei suoi giocatori dai proiettili nemici con l’intento di portarlo fino al punto di estrazione. L’altra, invece, dovrà impedirlo.

Se volete dare un’occhiata alla nuova modalità, guardate il video qui sotto.

La seconda modalità, invece, darà libero sfogo alla creatività dei giocatori, abilitati ad utilizzare veicoli e mezzi di trasporto differenti a seconda della mappa, in pieno stile Battlefield. Combined Arms allarga il numero di giocatori richiesti (24) per una singola partita e duplica il divertimento.

Black Ops Cold War: classi, perk ed equipaggiamento

La rivoluzione di Call of Duty continua nel reparto equipaggiamento.

Da un lato Treyarch mantiene alcune novità introdotte da Modern Warfare mentre dall’altro introduce particolari mai visti nel multiplayer di Call of Duty.

Al centro della rivoluzione troviamo il sistema di “Crea una classe“, un pilastro della serie di CoD. Come ogni anno, i giocatori potranno scegliere tra armi prinicipali, secondarie, granate tattiche e letali, perk e wildcard.

Prendendo spunto dal sistema di MW, inoltre, ogni arma possiede sette slot di personalizzazione, riempibili con moltissimi accessori, ognuno dotato di una funzione specifica. Per sbloccare ogni accessorio, dovrete livellare l’arma in questione.

Un’altra eredità di Modern Warfare sono i “Field Upgrades” strumenti con lunghi tempi di ricarica che disturbano streak, letali e tattiche del nemico sul campo di battaglia. Faranno il loro ritorno anche in Black Ops Cold War.

La vera novità del sistema “Crea una classe” sono le quattro wildcard svelate finora (altre in arrivo?). Dimenticatevi “Pistolero Primario” e wildcard dalla simile portata: i nuovi arrivi di BOCW si distinguono per una potenza decisamente superiore.

Dalla possibilità di ottenere due granate letali e tattiche extra, alla doppia primaria o secondaria, passando per perk extra e accessori extra: l’equilibrio della vostra classe dipenderà molto dalla gestione della wildcard.

Un’immagine delle lobby:

Black Ops Cold War: le serie di punti

Una grande novità di BOCW, senza dubbio rivoluzionaria, è la nuova versione della serie di punti. Anzitutto, il nuovo titolo di CoD premierà ogni tipo di azione positiva in gioco. Niente killstreak dunque ma scorestreak: Assist, Assist UAV e catture garantiranno punti ai giocatori nella scalata alle agognate streak.

La grande differenza con il passato, però, sta nell’annullamento del reset con la morte. Morendo non perderete la vostra serie di punti ma il gioco premierà ulteriormente chi è capace di conseguire più uccisioni in fila, grazie ad un efficace moltiplicatore.

Addio allo spam di streak: ogni serie di punti avrà un sostanziale cooldown che impedirà di passare le partite nel terrore di uscire dai luoghi chiusi.


Tra innovazione e tradizione, le principali novità di Black Ops Cold War terminano qui. Assicuratevi di continuare a seguire i nostri social per ulteriori news e approfondimenti sul nuovo titolo di Call of Duty!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.