Sparatutto Speciali

Arena Breakout e gli fps da cellulare: scomodi da giocare o no?

Arena Breakout copertina

Nelle ultime settimane abbiamo provato Arena Breakout e, grazie all’invito a una prova preliminare da parte dei dev, abbiamo anche potuto iniziare un po’ prima del lancio ufficiale. Un fps di stampo militare, alla Call of Duty per intenderci, interamente pensato per dispositivi mobile.

Questo peraltro è stato anche il primo fps per cellulare che io abbia mai giocato e, di conseguenza, ho avuto modo di togliermi un dubbio che mi sono sempre posto: giocare gli sparatutto in prima persona su telefono è effettivamente scomodo? Vediamolo insieme!

Com’è giocare titoli come Arena Breakout?

La risposta più semplice che si potrebbe dare è che giochi come Arena Breakout, qualora giocati in modo standard con i comandi touch del telefono, non saranno mai comodi o facili come gli fps giocati con i gamepad o, ancor meglio, con mouse e tastiera. Ovviamente a noi le risposte banali non piacciono e quindi scendiamo un po’ più a fondo nella questione.


Anzitutto si parte da un banalissimo discorso di feedback, perché i comandi touch non restituiscono alcun feedback tattile a differenza dei pad o in generale dei tasti fisici. Spesso nelle situazioni di gioco più concitate si va di memoria muscolare e, “istintivamente”, si va alla ricerca dell’input desiderato e lo si dà in pochi decimi di secondo. Con i comandi touch questa cosa non avviene, bisogna andare a intuito e a memoria sul dove sono collocati gli input cruciali e non è difficile andare a vuoto.

Arena Breakout gameplay 2
Fonte (Level Infinite)

Fortunatamente Arena Breakout, così come altri titoli simili, cerca di semplificare il più possibile la vita a chi gioca. qualsiasi punto dell’area sinistra del telefono è valido per far “spawnare” la levetta virtuale per il movimento, mentre strusciando il dito nell’area destra si muove la visuale. Ben più complicato muoversi, cliccare sul tasto della mira e poi tornare immediatamente dopo a muovere la visuale, muoversi e sparare. Sembra una cosa banale ma soprattutto per i meno avvezzi anche un secondo scarso di esitazione può essere fatale.

Si tratta di un problema nato dal fatto che tendenzialmente tutti gli input chiave, movimento escluso, sono affidati unicamente al pollice destro ed è un dito solo, mentre per esempio negli fps da gamepad hai 4 dita perennemente attive e pronte all’azione (anche 6 se si spara e mira con con i diti medi e si tengono gli indici solo sui dorsali). Dalle 4 alle 6 dita sempre pronte contro 2, soltanto 2. Una differenza abissale che in situazioni di gioco frenetiche si fa sentire tutta.

Un’altra discriminante non da poco è che i titoli come Arena Breakout sono graficamente molto validi. Penserai: “come mai è un contro il fatto che siano fatti bene graficamente?”, immagino, beh la risposta è che ciò fa lavorare parecchio il telefono. Anche rimuovendo tutte le app in background e utilizzando tool d’ottimizzazione interni o non, come quelli in dotazione sui modelli più avanzati di Samsung (io ho fatto la prova su Galaxy S21 FE) comunque il carico di lavoro non è banale e il telefono scalda facilmente.

Arena Breakout gameplay
Fonte (Level Infinite)

Non è poi qualcosa di assolutamente indicativo perché non tutto l’anno è così, ma specialmente d’estate avere una padella in mano non è la sensazione più piacevole del mondo (se poi non si usa una cover bella spessa non è che senti caldo, ti ustioni direttamente). Infatti forse avrei evitato di lanciare Arena Breakout in piena estate ma non sta a me il ruolo di management, quindi prendo atto della scelta.


Chiaramente la situazione cambia drasticamente usando dei pad da cellulare, in quel caso l’esperienza di gioco con gli fps come Arena Breakout cambia da così a così in un attimo, e per quanto sia una spesa è veramente tanto consigliata se giochi assiduamente a questi titoli su telefono, che sia Arena Breakout o titoli più blasonati come il Fortnite di turno (che è ancora più complicato da gestire a livello di input essendo un tps e che, quindi, richiede molta più mobilità). In definitiva gli fps su cellulare sono effettivamente lontani dal concetto di “comodo”, e senza pad esterno è abbastanza difficile goderseli appieno con i soli comandi touch, anche se solidi e ben fatti come Arena Breakout, per tutti i motivi dei quali abbiamo discusso finora.

Alle prime armi con i giochi del momento e non solo? Non perderti le nostre Guide per Nabbi

Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi gli ultimi articoli usciti qui sotto.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

* campo obbligatorio

Regolamento Privacy

Potrai annullare la tua iscrizione in qualunque momento, cliccando sul link che troverai in basso nelle nostre mail.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.


Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi gli ultimi articoli usciti qui sotto.

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.