Apex Legends Sparatutto

Apex Legends hackerato: cos’è successo?

apex legends arena origini trailer

Nelle ultime ventiquattro ore Apex Legends è stato letteralmente hackerato da una fonte anonima, interessata non solo a rovinare l’esperienza di gioco di altri giocatori ma anche a mandare un messaggio ben preciso a Respawn Entertainment.

A differenza della solita presenza di hacker e cheater nel BR di EA, infatti, questa volta l’hacker (o il gruppo di hacker) è riuscito a bloccare il matchmaking per diverso tempo, reindirizzando i giocatori ad un sito ben preciso.

Hackerare Apex Legends per salvare Titanfall

Se hai giocato ad Apex Legends probabilmente conoscerai il legame che lo unisce a Titanfall, uno degli FPS della scorsa generazione che ha perso moltissimo seguito negli ultimi anni.


I due titoli sono ambientati nello stesso universo e, come visto dalla storia di Valkyrie, ci sono persino crossover a livello di narrazione e personaggi. Il vero legame tra i due giochi, però, si deve a Respawn Entertainment, casa di sviluppo dietro entrambi.

Proprio in questo contesto si inserisce l’attacco hacker subito da Apex Legends nelle ultime ore. La mattina del 4 luglio, alcuni giocatori hanno cominciato a notare un messaggio strano sulla home page del battle royale. “SaveTitanfall.com – TF1 [Titanfall 1, ndr] is being attacked so is Apex”. Tradotto: Titanfall è sotto attacco e quindi anche Apex.

apex-legends-hackerato-4-luglio
Come appariva il matchmaking di Apex Legends – Fonte (Rddit)

Traduzione a parte, cosa significa questo messaggio? Qual è l’intento dell’hacker?

L’utente dietro questa azione ha deciso di hackerare il matchmaking del gioco (non era possibile accedere alle partite) per attirare l’attenzione del pubblico sul problema di hacking che attanaglia Titanfall 1 da anni.

Provando ad accedere al sito in questione, savetitanfall.com, infatti, appare chiaro che la community del gioco abbia finito le speranze di vedere una rinascita del gioco. Titanfall 1 è ancora venduto in tutto il mondo, nonostante sia praticamente ingiocabile a causa dei cheater che ne popolano i server. Secondo savetitanfall.com, vendere un gioco in queste condizioni è una vera e propria truffa.


Non è chiaro se sia possibile, o persino etico, provare a salvare un gioco martoriato dagli hacker, hackerandone un altro ma sta di fatto che per molte ore del 4 luglio, Apex Legends è stato fuori uso e tutti i media hanno guardato con interesse alla situazione di Titanfall 1.

Respawn Entertainment ha tenuto aggiornati i giocatori su Twitter mentre era alla ricerca di un modo per risolvere il problema.

Per finire, nella nottata di oggi, il team è riuscito a rimettere in sesto il matchmaking, chiudendo questa strana parentesi.


Cosa ne pensi? Scrivicelo qui sotto con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.