News

Perché gli streamer internazionali stanno abbandonando Twitch per YouTube?

youtube

Negli ultimi giorni, TimTheTatman e Dr Lupo hanno annunciato il loro passaggio a YouTube Gaming, salutando definitivamente Twitch.

I due streamer americani non sono certo i primi ad abbandonare la piattaforma di Amazon, da anni in competizioni con altri siti di livestreaming per i migliori content creator del mondo. Ma qual è il motivo dietro questa scelta?

YouTube paga meglio di Twitch

La lotta tra YouTube e Twitch è cominciata con l’esplosione della piattaforma di Amazon e, conseguentemente, l’ascesa in popolarità dei contenuti in diretta. Prima di quel momento, la maggior parte dei content creator del mondo gaming viveva grazie alla piattaforma di Google, nella forma di introiti dalle pubblicità nei video e rare donazioni durante le dirette.


Quando Twitch è cominciato a diventare un’opzione più attraente, moltissimi content creator hanno fatto il salto, senza bisogno di alcun incentivo economico aggiuntivo da parte della piattaforma stessa. Il modello di business che offriva, infatti, era abbastanza per convincere i creatori.

Ora, come ben saprai, la situazione è diversa, quasi capovolta. Gran parte dei creatori di contenuti lavora abitualmente su Twitch e delega a editori la creazione di video highlights per il canale YouTube, diventato un punto di incontro per i follower che non riescono a seguire tutte le live.

Negli ultimi mesi, però, abbiamo visto un piccolo ma inesorabile esodo di creator verso YouTube. Come si spiega? Il motivo principale è piuttosto semplice: soldi. Ricordi che prima abbiamo detto che, al tempo dell’esplosione di Twitch, gli streamer non ebbero bisogno di alcun incentivo economico per passare alla piattaforma di Amazon? Ora YouTube ha bisogno proprio di offrire molto più del suo rivale per attirare influencer ed è quello che sta facendo.

Sia Valkyrae che DrLupo hanno confermato che la scelta di YouTube è dettata dal denaro. La piattaforma di Google assicura stipendi fissi da capogiro, indipendentemente dai “numeri” (che possono fluttuare nel corso degli anni) dell’influencer in questione.

Il passaggio a YouTube porta con sé anche un altro piccolo vantaggio. Chi streamma su Twitch ha tutti i suoi contenuti sulla stessa piattaforma, deve dialogare con una sola parte per qualsiasi tipo di problema e ha anche un canale preferenziale con il suo “datore di lavoro”. Insomma, avere tutto su YouTube è possibile, mentre su Twitch no.



Il trend internazionale si estenderà anche all’Italia? Scrivicelo qui sotto con un commento!

Un altro nome di rilievo che ha scelto YouTube è Dr Disrespect ma non è stata una vera scelta… Lo streamer americano ha fatto causa a Twitch!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.