News

Twitch crea una nuova categoria per le hot tub stream

twitch logo 2 hot tub stream

Basta hot tub stream in “Just Chatting”! D’ora in avanti, tutte le dirette a tema piscina, spiaggia o idromassaggio, dovranno apparire nella categoria apposita.

Che sia l’inizio della fine del dibattito sulle hot tub stream? Molti creatori, sia da un lato che dall’altro, chiedevano a gran voce proprio una soluzione simile e Twitch li ha finalmente accontentati.

Hot tub stream: arriva la categoria apposita

Se hai frequentato Twitch negli ultimi mesi, non puoi non aver sentito parlare delle hot tub stream o del cosiddetto hot tub meta. Streamer di ogni tipo e genere si sono cimentati in questo nuovo format legato a doppio filo all’idromassaggio, costumi da bagno e strane pratiche come scrivere il nome dei sub sul proprio corpo.


L’immediata popolarità delle hot tub stream ha sollevato più di qualche malumore nella community. Molti creatori hanno sottolineato i doppi standard della piattaforma di Amazon nell’applicazione delle linee guida. Per la storia completa sul “drama” dell’hot tub meta, clicca qui.

Venerdì 21 maggio, tramite un’update sul sito ufficiale, Twitch ha finalmente raggiunto un compromesso con la community, “relegando” le hot tub stream ad una categoria dedicata. Diamo il benvenuto a”Pools, Hot tubs & beaches”: se sei alla ricerca di una stream nell’idromassaggio, d’ora in poi dovrai dirigerti in questa directory di Twitch.

Nel post del blog, la piattaforma ha puntualizzato delle questioni molto discusse. Anzitutto, su Twitch non c’è spazio per la discriminazione, tantomeno se legata a ciò che si sceglie di streammare o come ci si veste.

In secondo luogo, essere ritenuti sexy da altri non è contro le regole e Twitch non prenderà provvedimenti contro persone per il semplice motivo di essere considerate attraenti.

È arrivato anche un “mea culpa” della piattaforma sul tema delle linee guida troppo vaghe, anche se puntualmente giustificato. Twitch spiega che la sezione dedicata ai comportamenti sessualmente allusivi non può essere troppo esplicita perché risulterebbe bizzarra e eccessivamente conservatrice. La linea di demarcazione è quindi un po’ “ballerina” e strettamente legata all’interpretazione.


Per concludere, la piattaforma di Amazon non ha lasciato in sospeso la questione Amouranth, volto delle hot tub stream, che ha subito una demonetizzazione del suo canale.

Twitch ha chiarito che si è trattato di una richiesta diretta dei brand. Quest’ultimi hanno la capacità di scegliere su quali canali sospendere la pubblicità dei loro prodotti.

Relegando le hot tub stream ad una categoria apposita, i brand che non vogliono accostarsi a questo tipo di stream potranno evitare più facilmente ogni tipo di diretta di quel format.

Twitch ha fatto un secondo “mea culpa”, riconoscendo di aver sbagliato a non avvisare Amouranth della sospensione delle pubblicità sul suo canale. In futuro non accadrà più.


Che sia veramente la fine delle discussioni sulle hot tub stream? Speriamo di sì!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.