News

The Last of Us Parte 2: Grounded e permadeath in arrivo!

the last of us parte 2 grounded permadeath aggiornamento

Chiunque abbia finito da molto The Last of Us Parte 2 dovrà presto ricominciarlo. Sì, perché arrivano la modalità Grounded e la permadeath! La prima è una difficoltà di gioco molto elevata, conosciuta come “Sopravvissuto” nel primo capitolo. Mentre la morte permanente sarà un opzione attivabile (e disattivabile) in qualsiasi momento dal menù di gioco. Ecco tutti i dettagli!

The Last of Us Parte 2: due sfide molto difficili

Nel primo capitolo di The Last of Us, la modalità Grounded è l’ultimo livello di difficoltà. Non c’è HUD, le risorse sono ridotte al minimo e se l’abilità d’ascolto di Joel viene castrata, i nemici faranno molti più danni. Insomma, mette il giocatore nelle condizioni “realistiche” del vivere in un mondo esterno pauroso e pieno di insidie.

Questa terrificante modalità verrà introdotta anche in The Last of Us Parte 2, insieme alla permadeath. Entrambe sono state annunciate tramite un post ufficiale sul sito di Naughty Dog.


La permadeath non ha bisogno di tante presentazioni: muori? Non c’è ritorno. Bisognerà ricominciare la storia dall’inizio (e non provare nemmeno con l’autofire). Non si sarà costretti ad averlo attivo (non è Obscure), ma sarà possibile accenderlo e spegnerlo con un semplice tasto, tramite le opzioni di gioco. Sarà una vera sfida giocare al massimo della difficoltà con la permadeath.

Queste due nuove feature faranno sì che i giocatori ricominceranno l’avventura di Ellie. Anche se a far salire tutti sul treno dell’hype ci pensa un video che pare essere la modalità multiplayer online. Né Naughty Dog tanto meno Sony hanno proferito parola sul video postato su YouTube e prontamente cancellato, ma ricaricato da altri.

Per coloro che non hanno fatto in tempo a vedere la clip, era possibile vedere due personaggi del gioco accoltellarsi a vicenda in una mappa piena di neve (che sia presa dall’inizio del gioco?). Ciò che rovina questo sogno e ci riporta alla realtà sono, però, le parole di Naughty Dog. Sì, perché la software house americana ha sempre affermato che non ci sarà alcun tipo di multiplayer in The Last of Us Parte 2.

Sarebbe davvero carino che ritornassero le Fazioni, dato che in questo nuovo capitolo il concetto di “fazione” è ancora più radicato e divisorio. Si potrebbe pensare a un multiplayer in cui si sceglie da che parte stare ed eliminare tutti gli avversari, mentre si aiutano gli altri membri.

In questo modo non si va a perdere la parte action del titolo, ma c’è anche un po’ di gestionale da parte di tutti. Soprattutto, alla base di tutto questo ci sarebbero le parole pronunciate da Ellie: «Endure and survive» (sopporta e sopravvivi, in italiano).



Voi che ne pensate? Vorreste il multiplayer online? E giochereste con le due nuove feature? Fateci sapere il vostro pensiero con un commento qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.