News

Video – Svelati gli otto giochi gratuiti di Twitch Prime di maggio 2020

twitch prime logo

Fra i tanti servizi in omaggio, per gli iscritti ad Amazon Prime, c’è quello di Twitch Prime. Che fra le altre cose, ci regala una manciata di giochi nuovi ogni mese. Oggi sono stati rivelati al mondo quelli di maggio, e se è vero che non ci sono capolavori in lista, sono comunque otto titoli da poter scaricare in totale libertà!

Ecco, con tanto di trailer, gli otto giochi di maggio

Se siete iscritti ad Amazon Prime, lo siete automaticamente anche a Twitch Prime. Per scaricare i giochi del mese, ma anche per ottenere una marea di bonus aggiuntivi per tanti altri titoli, non dovete fare altro che andare sulla pagina dedicata, cliccando qui.

Ed è scorrendo più giù che potete, che troverete i nuovi otto titoli del mese:


  • Yono and the Celestial Elephants – un elefantino dovrà salvare il mondo in stile Zelda
  • Urban Trial Playground – 55 gare su una moto da cross, con l’unico obiettivo di fare più evoluzioni, piroette e punti degli avversari
  • The Little Acre – un’interessante avventura punta e clicca, tutta disegnata a mano, ambientata nell’Irlanda degli Anni ’50.
  • Old School Musical – un po’ gdr, un po’ rhythm game: lo si ama o lo si odia!
  • Avicii Invector – prodotto dedicato al compianto DJ, è un gioco musicale con la colonna sonora firmata, interamente, da Avicii
  • Pankapu – azione e narrativa, ambientata nei sogni di Djaha’rell
  • Fractured Minds – secondo alcuni arte allo stato puro: è un gioco che esplora le malattie mentali in una maniera tutta sua
  • Snake Pass – uno dei puzzle-platform più conosciuti, non servono presentazioni

Se siete iscritti a Twitch Prime e avete un PC per giocare, non perdete altro tempo e correte a provarli tutti! Poi, però, fateci sapere quale vi ha sorpreso di più e anche quello che proprio non siete riusciti a sopportare nemmeno nel trailer!

Chi l'ha scritto?

Luciano Luca Grassi

Nonostante i 33 anni suonati, si sente ancora giovane. Quantomeno dentro. Fondatore e direttore di Nabbi.it, ama i GDR a turni e odia il click-bait. Non smetterà di lavorare fino a che non avrà coronato il suo più grande sogno: riportare il concetto del divertimento al centro del media videoludico.