News

Facebook acquista Ready at Dawn: addio al sequel di The Order 1886?

ready at dawn facebook the order 1886 sequel

Facebook ha annunciato di aver acquistato Ready at Dawn, lo studio dietro Lone Echo e The Order 1886. Gli sviluppatori rimaranno sempre come developer indipendenti sotto il team Oculus Studios e creeranno un secondo capitolo per l’appena citato Lone Echo, che sfrutterà la realtà virtuale.

Uscirà mai un seguito di The Order 1886?

I ragazzi di Ready at Dawn sono conosciuti principalmente per The Order 1886, il titolo esclusiva PlayStation 4 rilasciato nel 2015. Famoso per il comparto grafico e per le due fastidiose bande nere “cinematografiche”, ci ha fatto sorgere un grosso dubbio.

Il gioco è stato pubblicato da Sony Computer Entertainment: significa che non vedremo mai un sequel? Se Facebook ne acquisterà i diritti, forse le speranze torneranno a prendere vita, ma per ora la fiamma è stata spenta.


ready at dawn the order 1886 facebook
Questa è la locandina di The Order 1886 – Fonte (Ready at Dawn)

Tramite un post su blog ufficiale di Oculus, è stato reso noto il fatto che non ci saranno spostamenti delle sedi di Ready at Dawn. I loro sviluppatori e impiegati continueranno a lavorare negli studi presenti a Irvine (California) e Portland (Oregon).

Ma con questa acquisizione da parte del gigante del social media, che sta facendo passi da gigante nel mondo gaming, la software house potrà attingere alle risorse di Facebook e dell’Oculus Studio. Sempre a proposito dell’azienda di Mark Zuckerberg, ieri ha fatto un enorme passo in avanti nel mondo dello streaming, declassando Mixer.

Per quanto riguarda progetti futuri e un possibile ritorno di The Order 1886, nel post è possibile solo leggere che dopo Lone Echo 2 si concentreranno su “piani per giochi futuri“.


Voi che ne pensate? Stavate aspettando di più il sequel di Lone Echo o di The Order 1886? Fateci sapere cosa ne pensate!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.