News

PlayStation 5 spia le nostre conversazioni? Sony risponde!

playstation 5 registrazione chat party

Ieri è uscito il nuovo aggiornamento del firmware della console Sony, che arriverà anche su PlayStation 5. Molti giocatori, però, sono rimasti straniti dal fatto che dal momento in cui l’update viene installato sulle piattaforme, Sony potrà ascoltare e registrare le nostre voci. Significa che saremo controllati ogni volta che inviteremo un nostro amico in un party? Ecco la risposta dell’azienda!

PlayStation 5 come il Grande Fratello?

I giocatori che hanno installato la versione 8.00 del firmware su PlayStation 4 (che sarà disponibile anche su PlayStation 5) hanno ricevuto una notifica molto particolare: da quel momento in poi tutti i party potrebbero essere registrati per questioni di sicurezza.

playstation 5 registrazione chat party
Ecco la notifica che i giocatori PS4 hanno ricevuto – Fonte (@KiingOfTheNorth)

Ovviamente, la reazione da parte dei giocatori non si è fatta attendere, e hanno scatenato del caos perché non vogliono che le loro conversazioni vengano registrate. Beh, a primo impatto potrebbero avere ragione. Insomma, nessuno vuole che le proprie chiacchiere anche molto private, vengano registrate. Ma è anche vero che è molto raro che si parli di cose molto private mentre si sta giocando a Warzone o PES.


A seguito del polverone alzato dai fan, Sony ha voluto chiarire le cose, dichiarando: «A seguito di questo update, gli utenti hanno ricevuto una notifica sulla Sicurezza dei Party e sul fatto che le chat vocali potrebbero essere registrate. La registrazione della chat vocale è una feature di moderazione che sarà disponibile al lancio di PlayStation 5. La notifica che avete ricevuto, è solo per farvi sapere che quando si partecipa a un party con un utente PlayStation 5 (dopo il lancio), potrebbero mandare quella registrazione al SIE»

playstation 5 registrazione chat party
Utilizzi il party oppure ti affidi a Discord o altri sistemi? – Fonte (Sony)

Dunque, è una notifica solo per “avvertimento”. In altre parole, se dovessimo offendere un giocatore PlayStation 5, quest’ultimo potrà inviare la registrazione al Sony Interactive Entertainment per moderazione, così da venire puniti, se l’offesa è reale.

Quindi sì, potremmo essere registrati, ma se ci comportiamo bene, senza urtare la sensibilità di nessuno, le nostre conversazioni rimarranno sempre private. Anche se, e questo bisogna dirlo, Sony avrebbe potuto comunicare questa nuova feature di PlayStation 5 in modo più chiaro, così da evitare tanto rumore.


Tu che ne pensi? Avresti preferito un altro sistema? Quale? Facci sapere la tua con un commento qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.