News

New York City contro Blizzard! L’azienda è di nuovo in causa

nintendo activision blizzard

I guai per Blizzard sembrano non finire mai, anche dopo l’acquisizione da parte di Microsoft. Infatti, ora si ritrova in una nuova causa contro dal 26 aprile scorso, documento stilato dal sistema pensionistico della Grande Mela, la quale sottolinea il fatto che l’azienda è stata venduta fin troppo velocemente. Sei curioso di scopire tutti i dettagli? Continua a leggere l’articolo.

Activision Blizzard a processo per via di Kotick?

La nuova causa contro Blizzard è arrivata dal New York City Employees’ Retirement System (sistema di pensionamento dei dipendenti di New York City, ndr) la quale ritiene che il CEO di Activision Blizzard abbia voluto vendere quanto più velocemente possibile la sua azienda, a seguito delle accuse ricevute sul comportamento tenuto mentre era a lavoro, cosa che ha avuto un enorme impatto sull’azienda e sul suo valore. Tant’è vero che le azioni sono iniziate a crollare. 

microsoft e activision blizzard kotick
Microsoft sarà coinvolta in questa causa? – Fonte (Microsoft Xbox)

Secondo l’articolo pubblicato su Axios, sembra che la causa abbia avuto inizio perché Kotick «non era adatto per negoziare la vendita dell’azienda» per via della «sua responabilità per quanto riguarda Activision come posto di lavoro». New York ha fatto sapere che Kotick avrebbe potuto utilizzare questo metodo per se stesso e gli altri direttori «per scappare dai doveri fiduciari».


Sei un Nabbo? Allora devi fare due cose: la prima è non preoccuparti. E la seconda? Leggere le nostre Guide per Nabbi!

Grazie a quest’azione del Delaware’s Court of Chancery, New York City ha il permesso di «vedere le carte e mostrare eventuali errori». Nello specifico, le autorità vogliono vedere quante più documenti possibili per quanto riguardano la vendita a Microsoft, visto che potrebbero esserci stati altri acquirenti. Per il momento Blizzard ha fatto sapere a GameSpot che non è d’accordo con tutte queste accuse e presenterà degli argomenti alla corte. Per ora non ci resta che attendere.


Che ne pensi? Facci sapere la tua con un commento qui sotto! E ricorda che noi di Nabbi.it siamo su tutti i social. Controlla la barra laterale del sito!

Non vuoi rimanere senza notizie sul gaming? Allora ti lascio qui sotto uno dei nostri ultimi articoli. Buona lettura!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Appassionata di videogiochi fin da quando ha memoria, ne parlerebbe per ore. Cresciuta tra Metal Gear Solid, TOCA e Ace Attorney, apprezza ogni genere di gioco, purché diverta o abbia una bella storyline.