News

Il creative director di Assassin’s Creed Valhalla abbandona a causa delle accuse di violenza sessuale

ashraf ismail creative director assassin's creed valhalla abbandona

Ashraf Ismail, il creative director di Assassin’s Creed Valhalla, abbandonerà Ubisoft. E il motivo è molto serio, visto che è stato accusato di violenza sessuale e rapporti extraconiugali. L’uomo aveva diretto anche Assassin’s Creed Origins e Assassin’s Creed 4: Black Flag.

Cosa accadrà ad Assassin’s Creed Valhalla?

Il creative director ha deciso di allontanarsi in modo autonomo. L’annuncio era arrivato da Twitter, ma il cinguettio non è più disponibile per la cancellazione del profilo di Ismail. Ecco cosa aveva detto:

«Faccio un passo indietro dal mio amato progetto per gestire al meglio problemi personali. Le vite della mia famiglia e la mia sono a pezzi. Mi dispiace profondamente per tutti coloro che sono stati coinvolti in questa storia».


Ubisoft ha lasciato delle dichiarazioni a Polygon, per quanto riguarda queste azioni, spiegando che Ismail si è solamente preso un congedo e che il lavoro su Assassin’s Creed Valhalla andrà avanti anche senza di lui. Quindi il nuovo titolo della serie è salvo.

Bisognerà necessariamente tappare questa assenza. E il nuovo creative director potrebbe avere idee diverse, spingendo il team di sviluppo a modificare qualche dettaglio (cruciale o non) del titolo.


Che ne pensate di questa mossa da parte di Ashraf Ismail? Ha fatto bene a lasciare il progetto? Tornerà o verrà rimosso completamente? Fateci sapere cosa ne pensate!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.