News

Geoff Keighley mostra in azione il Dualsense, il nuovo controller PS5!

ps5 dualsense gamepad 2 nabbi.it

Volevate vedere il Dualsense in azione? Geoff Keighley, giornalista canadese, vi ha finalmente accontentato: in assoluta esclusiva, Keighley ha mostrato al mondo il nuovo controller di PS5.

Ogni angolazione, pulsante e particolarità del Dualsense è stata snocciolata in un video dedicato e il pubblico non vede l’ora di poter riprodurre quelle sensazioni sulle proprie mani.

Dualsense: un controller pieno di novità!

Sony non ha riproposto la stessa minestra del Dualshock in occasione della nuova generazione. Come di consueto, infatti, il controller che ci accompagnerà nella next gen presenta diverse modifiche rispetto al precedente, anche se alcuni punti fermi rimangono.


Il Dualsense manterrà, come forse già saprete da questo articolo, il design di base tipico di Sony. Le due levette rimangono parallele tra loro e in basso rispetto al corpo centrale del pad mentre i due gruppi di pulsanti si posizionano di lato.

Particolarità grafiche a parte, però, i cambiamenti sono diversi e Geoff Keighley è stato capace di spiegarli con chiarezza. Andiamo con ordine. Anzitutto, le dimensioni: il Dualsense è leggermente più pesante e grande del Dualshock anche se Geoff assicura che la differenza è minima.

Le grandi novità però sono tre. Vediamole insieme.

  • Microfono integrato: il Dualsense avrà un microfono integrato, permettendo ai giocatori di evitare l’utilizzo delle cuffie per comunicare.
  • Feedback aptico: attraverso questa funzione, il Dualsense ci farà riconoscere in modo diverso le superfici su cui ci muoveremo all’interno del gioco.
  • Trigger adattivi: legati ai pulsanti sul dorso, L2 e R2. I Trigger adattivi garantiscono un’immersione completa nel gioco nel momento in cui il giocatore preme fino in fondo, come nel caso di un arco teso.

Tante delle novità sottolineate da Geoff sono legate all’ambito sensoriale: difficile, dunque, dare un giudizio oggettivo da fuori.

Solo alcuni giochi, inoltre, supporteranno trigger adattivi e feedback aptico. La demo di Astro’s Playroom, presente nel video di Geoff, è uno di questi e a sentire il giornalista si tratta di un’esperienza di gioco completamente diversa.



Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.