News

DualSense drift è un problema per PS5 che può solo peggiorare!

dualsense drift controller analogici

Il DualSense drift è l’incubo della next-gen! Nelle ultime settimane, le segnalazioni inerenti al malfunzionamento degli analogici del controller Sony si sono fatte sempre più insistenti. A questo proposito, i ragazzi di iFixit hanno smontato completamente un DualSense alla ricerca del problema. Se vuoi sapere cos’hanno trovato, prendi i cacciaviti e seguimi!

Il DualSense drift è un problema non risolvibile

Prima di partire con spiegazioni tecniche sul DualSense drift, ti faccio un piccolo riassunto delle puntate precedenti: il termine “drift” (in ambito hi-tech) è stato associato per la prima volta a Nintendo Switch, che soffre del medesimo problema. Se ti è capitato di leggere termini come “Joy-Con drift” o “drift dell’analogico”, sappi che si tratta della stessa identica cosa.

Tornando rapidamente sull’argomento, se ti dovesse essere sfuggito, eccoti il link al video fatto dallo staff di iFixit (azienda produttrice di utensili per riparazioni elettroniche – NDR):


Il DualSense drift non rappresenta nulla di nuovo per chi, come me, è un tecnico. Ho perso il conto dei Joy-Con che ho riparato e di quanti stick analogici ho tenuto in mano. Lascia stare aria compressa, soluzioni detergenti o tarature fantasiose! Il mio compito adesso non è quello di parlarti del problema in senso stretto, ma di spiegarti (in maniera semplice) perché succede e cercare di farti spendere meno soldi possibile.

Il DualSense drift fa muovere il personaggio sullo schermo anche quando non agisci sul controller. Quest’ultimo, per stabilire la posizione del champ, utilizza due potenziometri alloggiati all’interno del corpo dello stick. Col tempo, polvere, logorio dei componenti e lo sporco derivante dal sudore delle mani, vanno a rovinare irrimediabilmente l’analogico. L’unica soluzione è aprire il DualSense e sostituire interamente il blocco della levetta. E ripetere l’operazione dopo altre 400 ore di gioco!

dualsense drift bussola anello mano
Il DualSense è ispirato alla bussola di Jack Sparrow! – Fonte (Walt Disney)

Non esiste soluzione al problema del DualSense drift. Il foglio specifiche Alps (produttore dell’analogico – NDR) garantisce il componente per 2 milioni di cicli di funzionamento. Il problema è che stiamo parlando di un caso “ideale“, ovvero di una levetta che si muove in tutte le direzioni senza stress eccessivo. In pratica, la vita media di uno stick è di 400 ore circa. Ecco spiegato il perché di tutte queste segnalazioni, giunte pochi mesi dopo il lancio di PlayStation 5. Se sei tra queste e intendi chiedere la sostituzione del pad, puoi fare tutto sul sito ufficiale dell’assistenza Sony.

Se pensi che per evitare il DualSense drift sia sufficiente acquistare un controller aftermarket, lascia perdere! Alps fornisce questo tipo di componente a quasi tutti i costruttori di controller: Nintendo, Sony, Microsoft e quant’altro. Spenderesti solo più soldi, ritrovandoti con lo stesso difetto. Se, per esempio, si utilizzasse un analogico con sensore Hall già presente sul Sega Dreamcast, questo problema sarebbe risolto!

dreamcast gamepad dualsense drift
Questo bel giocattolo del 1998 non drifta! – Fonte (SEGA)

Ti sconsiglio l’acquisto di un saldatore e di tutto ciò che ti occorre per fare il lavoro: se è vero che per un tecnico esperto si tratta di un’operazione semplice, per un neofita non lo è affatto. Sta a Sony risolvere la questione, visto che fornisce una garanzia e il costo di un nuovo controller è tutt’altro che trascurabile. Abbiamo parlato di questo nell’articolo sui problemi del DualSense.



Che idea ti sei fatto sulla questione DualSense drift? Parliamone qui sotto o sui nostri social!

Chi l'ha scritto?

Fabrizio Bianchini

Nabbo da una vita senza saperlo. Amante dei racing game, nintendiano convinto e appassionato di musica anni '80.