News

Cyberpunk 2077: il gioco “non finito” sta già producendo profitti

cyberpunk 2077 sfondo

Cyberpunk 2077 si candida tranquillamente al titolo di gioco più controverso degli ultimi anni. Le recensioni iniziali avevano già evidenziato una certa divisione all’interno della critica e il lancio ufficiale ha contribuito a polarizzare le opinioni.

Il gioiello di CD Projekt Red secondo alcuni è un vero capolavoro videoludico, secondo altri, invece, non è proprio un gioiello. Quello che conta, però, sono i profitti: CD Projekt Red ha già annunciato che le vendite hanno coperto ampiamente i costi di produzione.

Cyberpunk 2077: poco curato ma redditizio

In mezzo ad un mare di opinioni contrastanti, la community si trova d’accordo su un punto senza ombra di dubbio: i bug. Cyberpunk 2077, che lo giochiate su PC o qualsiasi altra piattaforma, è un covo di buffi errori e glitch.


Quanto la presenza di bug influenzi il vostro gradimento dell’esperienza di gioco è una questione separata e personale ma rimane un dato di fatto: Cyberpunk 2077 non sembra un gioco finito. I bug sono così tanti che è impossibile che CD Projekt Red non abbia deciso consapevolmente di far uscire il gioco così com’era.

Attenzione: sicuramente non sono stati i level designer o il team di sviluppo a spingere per l’uscita, ma i piani superiori di CD Projekt Red, stanchi dei continui rinvii del gioco.

Hanno fatto bene? Hanno perso una grande occasione? Non lo sapremo mai. Indipendentemente dal gusto personale, Cyberpunk 2077 si è guadagnato, a furor di popolo, la nomea di No Man’s Sky parte 2, ovvero di un gioco molto meno riuscito di quello che la sua campagna di marketing aveva annunciato.

Passiamo dunque alle questioni importanti: CD Projekt Red, alla fine della giornata, deve portare a casa un saldo positivo (come tutte le aziende) e sembra che abbia fatto centro.

Secondo i dati pubblicati, Cyberpunk 2077 ha generato profitti fin dal giorno uno, affidandosi quasi esclusivamente ai preorders. Il numero di introiti è soltanto destinato a crescere, indipendentemente dalle critiche e dalla ricezione del pubblico.


A conti fatti, dunque, sembra che CD Projekt Red avrà ragione: il suo gioiello potrà non essere curato come altri RPG, potrà non avere l’IA di un gioco come Red Dead Redemption 2 ma sta generando profitti e una discussione sulla sua qualità che, negativa o positiva che sia, è destinata a mantenerlo sotto i riflettori per ancora molto tempo.


Sapevate che i requisiti per PC sono sbagliati? Cliccate qui per saperne di più!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.