News

Cyberpunk 2077 e il crunch: ecco le parole del boss

cyberpunk 2077 pawel sasko dichiarazione arte non politica

CD Projekt RED chiarisce la situazione del crunch per Cyberpunk 2077. Il sito Bloomber ha fatto notare che gli sviluppatori del titolo tanto atteso è in crunch, così da permettere a tutti i giocatori di avere il gioco sulle proprie console entro il 19 novembre.

Il crunch, per chi non lo sapesse, è la situazione in cui gli sviluppatori di un determinato gioco (ma avviene anche in altri settori) lavorano oltre il tempo segnato sul contratto, così da realizzare in tempo il titolo e metterlo sul mercato. Ed è spesso qualcosa che spinge i developer al limite del burnout (una sorta di collasso mentale).

Cyberpunk 2077 e la promessa infranta

Il capo di CD Projekt RED, Adam Badowski, ha risposto al report di Bloomber, il quale faceva notare lo stato di crunch in cui versa la software house. «È stata una delle scelte più difficili che abbia mai fatto», ma ha voluto sottolineare che tutti gli sviluppatori «verranno ricompensati per gli singola ora extra».


Questa è una piccolissima parte della lunga mail mandata ai dipendenti, dopo che ha deciso di far entrare tutti in crunch. Inoltre, una frase che fa tremare un po’ tutti gli sviluppatori al lavoro per Cyberpunk 2077 è sicuramente «verrà aumentato in base alla situazione». Al momento, il periodo di crunch è limitato a sei giorni lavorativi per tutte le settimane che mancano all’uscita del titolo.

Inoltre, Badowski ha voluto anche rendere noto che «come negli anni passati, il dieci percento del profitto annuale della nostra azienda generato nel 2020 verrà diviso tra i membri del team». Dunque, fa sembrare che gli sviluppatori riceveranno in forma monetaria il tempo in più dato all’azienda.

cyberpunk 2007 dlc gratis gratuiti the witcher 3
Speriamo che gli sviluppatori non abbiano burnout – Fonte (CD Projekt RED)

Ma perché tutto questo rumore? Il motivo è presto detto: l’anno scorso, CD Projekt RED ha promesso, durante un’intervista a Kotaku, che i dipendenti non sarebbero mai stati costretti al crunch per lo sviluppo di Cyberpunk 2077. Pare che le cose, purtroppo, non siano andate come speravano.


Tu cosa ne pensi del crunch? Facci sapere la tua con un commento qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.