News

Come ottenere più Opali in Assassin’s Creed Valhalla!

assassin's creed valhalla opali ubisoft

Assassin’s Creed Valhalla è certamente un mondo dinamico e vastissimo, ma ciò che risulta molto frustrante per i giocatori è l’ottenimento degli Opali. Certo, sono qualcosa che di utile solo parlando al Mille Occhi, eppure gli Opali di Assassin’s Creed Valhalla sono molto preziosi e garantiscono dei premi speciali. Alcuni giocatori hanno scoperto dei modi più semplici per ottenerli in enorme quantità.

Assassin’s Creed Valhalla e la produzione di Opali

Gli Opali in Assassin’s Creed Valhalla sono una valuta per il Mille Occhi, un NPC che si trova all’accampamento, una volta raggiunto il livello 2 del luogo. Nonostante possa sembrare semplice, gli Opali sono davvero difficili da recuperare, ma alcuni giocatori hanno scovato un bug all’interno di Assassin’s Creed Valhalla che permette di ottenere un enorme numero di Opali senza fare tantissimo.

Prima di spiegarlo, però, bisogna dire due cose: la prima è che questo bug potrebbe essere aggiustato da Ubisoft, e quindi questo metodo sarà inutilizzabile. Mentre la seconda cosa da dire è che il Mille Occhi è un giocatore non giocante che ci darà delle quest ripetibili e il bug utilizza una di queste.


Come obiettivo di una missione dovremo eliminare un certo NPC, che per via del bug viene agganciato ai dummy, ai manichini con la quale è possibile allenarsi. Dunque, ripetendo la missione una serie di volte è possibile ottenere una quantità industriale di Opali.

Tutto questo l’ha scoperto un utente di Reddit, che ha subito il bug e ha deciso di condividere la sua fortuita scoperta con tutta la community di videogiocatori.

Insomma, Assassin’s Creed Valhalla ha una serie di problemi, tra glitch e bug, ma almeno questo va avvantaggio dei giocatori e non a loro discapito.


Tu cosa ne pensi? Utilizzerai questa falla nel codice? Facci sapere la tua con un commento qui sotto! Hai appena iniziato l’avventura? Ecco dei consigli per essere subito efficiente!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.