News

Chiuso il più grande fornitore di cheat del mondo, giro d’affari da 750 milioni di $

fornitore di cheat valorant

Tencent e la polizia cinese hanno messo la parola fine alle attività del più grande fornitore di cheater del mondo. Il provider vantava un giro d’affari di circa 750 milioni di dollari dalla sua fondazione e le stime del ricavato giornaliero si aggiravano intorno ai 10 mila dollari.

La notizia è stata accolta con moltissimo entusiasmo da tutta la community gaming, sia occidentale che orientale, da sempre unita nella battaglia contro hacker e cheater.

Fornitore di cheat cinese in ginocchio

Per sconfiggere il più grande fornitore di cheat della Cina e del mondo intero si è resa necessaria la collaborazione tra Tencent, uno dei giganti nel mondo della distribuzione dei videogiochi, e la polizia cinese.


Il cheater provider aveva tra le mani un business molto redditizio: le stime del ricavato giornaliero ammontavano a 10 mila dollari grazie ad un’offerta vastissima che comprendeva wall hacks, aimbot e ogni tipo di trucco possibile e immaginabile.

Il target principale erano i giochi mobile, molto popolari in Asia ma cheat per titoli FPS come Overwatch e VALORANT erano altrettanto richiesti.

La notizia è stata inizialmente riportata da AntiCheatPD, una pagina Twitter dedicata alla guerra contro gli hacker.

I proprietari del cheater provider sono stati arrestati dalla polizia cinese che ha annunciato nel report ufficiale di “aver fatto incursione in diversi posti, chiuso 17 siti e arrestato 10 rivenditori”.

Come funzionava l’acquisto dei trucchi?


I giocatori compravano degli abbonamenti di diversa durata (un giorno, una settimana, un mese) pagando una somma corrispondente per poter aver accesso a trucchi per l’intera durata del servizio.

La chiusura del più grande fornitore di cheat del mondo avrà grandissime conseguenze per i giocatori cinesi (i più colpiti da questa vicenda per ovvi motivi geografici) ma potrebbe ripercuotersi anche nel resto del mondo, impaurendo un po’ i servizi di cheating sparsi per il globo.


Una vittoria a tutto tondo! Se vuoi saperne di più sul tema cheating in VALORANT, clicca qui!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.