News

Che cos’è Project L? Tutti i dettagli noti sul picchiaduro Riot Games

scandalo riot games logo project l

Project L è il prossimo grande picchiaduro in arrivo. Sviluppato da Riot Games, questo titolo senza nome è rimasto a lungo nell’ombra, superato nelle gerarchie interne da Ruined King, VALORANT e persino l’MMO della casa americana.

Al riparo dai riflettori, però, la produzione di Project L è andata avanti senza sosta. Da un gioco definito “non ancora un alfa” dagli sviluppatori stessi, si è arrivati ad una fase iniziale di testing.

In vista di futuri annunci e reveal, facciamo il punto sul picchiaduro di Riot Games.


Che cos’è Project L?

Project L è uno dei tanti progetti “segreti” di Riot Games emersi in questi ultimi anni. In seguito al decimo anniversario di League of Legends, la casa di produzione americana ha lanciato un’intera lineup di nuovi titoli che avrebbe dovuto riempire il vuoto di quella “s” in Riot Games.

Tra tutti, però, il titolo picchiaduro è quello che ha ricevuto meno attenzioni dal pubblico. Direi che è il momento di cominciare a darglierne.

Project L è un picchiaduro 2.5D, con prospettiva simile a quella di Street Fighter V. Cos’è esattamente un 2.5D? Un gioco in prospettiva 2D ma con le grafiche di un gioco 3D. Abbreviato: 2.5D.

Cosa sappiamo sul gameplay di Project L?

Sfortunatamente non molto. Le uniche informazioni ufficiali a disposizione risalgono al 2019 e non rivelano moltissimo: il gioco avrà un classico timer (90 secondi) e terrà conto delle tue combo e di quanti colpi di fila metti a segno.

Come abbiamo visto nel video di presentazione, inoltre, Project L metterà i campioni di Runeterra l’uno contro l’altro. Ciò significa che ogni personaggio avrà delle abilità personali specifiche (come in quasi ogni picchiaduro esistente), magari legate a quelle viste su League of Legends.


Per finire la sezione gameplay (decisamente scarna finora), parliamo del netcode GGPO, un elemento importantissimo per l’esperienza picchiaduro, strettamente legata alla connessione.

Nei fighting games, infatti, basta un secondo di ritardo per svoltare completamente le sorti di un match. Nel caso di Project L, la sensazione è che sarà presente il netcode GGPO (grazie alla vicinanza tra i creatori e Tom Cannon, capo del progetto) ma non sono ancora arrivate conferme ufficiali.

Quali campioni saranno presenti in Project L?

Project L potrebbe espandere ulteriormente l’offerta dei picchiaduro proprio grazie alla componente campioni. Degli oltre 150 personaggi presenti su LoL, infatti, moltissimi non si adattano ad un tradizionale picchiaduro: basti pensare a tutti i tiratori.

Riot non potrebbe semplicemente escluderli dal gioco? Le prime immagini mostrate durante la celebrazione dell’anniversario di LoL sembrano indicare l’opposto. I 4 campioni presenti nella rosa di Project L, finora, sono Jinx, Darius, Ahri e Katarina. Darius a parte, tutti gli altri personaggi utilizzano qualche sorta di proiettili nel loro kit originale di LoL.

Siamo sicuri che non ci saranno solo 4 personaggi all’uscita del gioco ma non abbiamo alcun suggerimento su quali si uniranno alla festa: per come si sono messe le cose, potremmo vedere persino Janna e Nami!

LoL Guida per Nabbi
Come sarà adattata Jinx ad un picchiaduro? – Fonte (Riot)

Quando esce Project L?

Il lancio di Project L non è sicuramente vicino ma potrebbe iniziare a muoversi qualcosa. A differenza degli annunci del 2019, ancora molto prudenti e conservativi, Riot Games ha cominciato a muovere qualche passo.

La mossa più significativa è stata la richiesta di un trademark a fine 2020: un logo con una L intagliata da fulmini. Che si tratti del logo di Project L?

Il secondo segnale importante è stato un leak dello YouTuber ‘TheSkilledRoy’ che ha svelato l’inizio di una fase di testing il 23 aprile a Los Angeles, presso gli studi di Riot Games.

Se gli sviluppatori stanno cominciando a mostrare il gioco a persone esterne, siamo sicuramente almeno in fase di alpha, se non una early beta. Potremmo quindi dover aspettare ancora un po’ per Project L ma non tanto quanto si pensava.


Sei carico per Project L? Scrivicelo qui sotto con un commento!

Sai già tutto sulla nuova collezione di skin di LoL? Clicca qui per tutte le info!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.