News

Apple ha superato i profitti di Nintendo, Sony e Microsoft!

causa apple mela persone

Apple è riuscita a colpire nel segno e ha superato i profitti delle tre aziende più grandi del mondo del gaming: Nintendo, Sony e Microsoft. Sì, tutt’e tre insieme non fanno i profitti della Mela Morsicata! Sei curioso di scoprire i dettagli? Continua a leggere l’articolo!

Apple batte tutti!

Un recente report del Wall Steet Journal ha mostrato i documenti recenti che ha dovuto far vedere Apple durante il processo anti-trust. In questa sede è possibile vedere che nel 2019 l’azienda americana ha avuto più profitti di Nintendo, Microsoft, Sony e Activision Blizzard messe insieme.

Il totale di Apple è di circa 8.5 milioni di dollari, anche se la stessa Mela Morsicata ha fatto notare che quei dati sui margini di profitti fossero troppo alti e sbagliati. Il fatto è che anche se fosse leggermente più basso, rimarrebbe una potenza che ha “sconfitto” le maggiori aziende del mondo videoludico.


epic games vs apple fortnite
Fortnite tornerà mai? – Fonte (Epic Games)

Quell’enorme somma di denaro arriva dal 30% che Apple prende per avere una certa app all’interno del suo negozio digitale. La stessa percentuale che ha scatenato il caos tra Apple ed Epic Games. Infatti, bisogna pensare che l’azienda americana ha al suo interno anche giochi che provengono dalle aziende videoludiche. Basti pensare a Super Mario Run, Pokémon GO, l’app companion di FIFA 22 e le tantissime app ufficiali PlayStation o SEGA.

Perché confrontare Apple, un gigante del mondo tecnologico, con i grandi del gaming? La risposta è semplice. Anche il Nintendo eShop utilizza lo stesso metodo: per avere un gioco al suo interno bisogna dare il 30% dei guadagni all’azienda giapponese. Ed è qui che si vede l’abisso di differenza tra i due colossi.

Sei un Nabbo? Allora devi fare due cose: la prima è non preoccuparti. E la seconda? Leggere le nostre Guide per Nabbi!

Durante il processo ad Apple, l’azienda ha sottolineato proprio questo: non è l’unica ad attuare questo sistema. Infatti, anche Google e Microsoft lo usano! Ed è qui che è entrato il giudice Yvonne Gonzalez Rogers, che ha dato ragione alla Mela Morsicata, ma ha ordinato all’azienda di permettere metodi di pagamento diversi, così gli sviluppatori possano “evitare” di perdere il 30% dei loro guadagni.


Che ne pensi? Facci sapere la tua con un commento qui sotto! E ricorda che noi di Nabbi.it siamo su tutti i social. Controlla la barra laterale del sito!

Non vuoi rimanere senza notizie sul gaming? Allora ti lascio qui sotto uno dei nostri ultimi articoli. Buona lettura!


Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Appassionata di videogiochi fin da quando ha memoria, ne parlerebbe per ore. Cresciuta tra Metal Gear Solid, TOCA e Ace Attorney, apprezza ogni genere di gioco, purché diverta o abbia una bella storyline.