News

Animal Crossing: New Horizons, Nintendo distrugge i Sogni?

animal crossing new horizons key art insetti pesci

Animal Crossing: New Horizons, come ben sappiamo, permette ai giocatori di caricare le proprie Isole su Internet, così che i giocatori possano incontrarsi tramite i Sogni. Ma qual è il problema? Beh, pare che Nintendo stia bannando un po’ di giocatori per cheating e hacking. I fan del titolo si siano parecchio arrabbiati, dato che molti utilizzano questi sistemi “illegali” per rendere ancora più belle le loro Isole.

Animal Crossing: i fan si ribellano contro Nintendo

Gli isolani di Animal Crossing: New Horizons stanno protestando contro Nintendo che ha deciso di “distruggere” i sogni dei suoi giocatori, bannandoli dal famoso titolo. Quando i Sogni vengono messi in upload, permettendo così ai giocatori di incontrarsi mentre l’avatar dorme, non carica solo l’Isola, ma anche tutti i tipi di hack utilizzati, scatenando il banhammer di Nintendo.

Un utente di nome KB ha spiegato a Polygon di essere stato bannato dopo aver caricato la propria isola per aiutare alcuni amici nell’ottenimento di alcuni oggetti. Per questo motivo, Nintendo ha mandato una notifica, in cui veniva spiegato che KB aveva violato l’accordo dell’utente. Secondo il giocatore è stato a causa dell’hack utilizzato per avere degli alberi con “frutti a forma di stella”.


Com’è possibile che degli alberi diversi possano danneggiare l’esperienza di gameplay in un titolo non competitivo?

Questa è stata la dichiarazione di KB, e molti giocatori sono dalla sua parte. Visto che effettivamente questi hack non sono stati creati per distruggere l’esperienza degli altri, ma per rendere solo più belle le Isole.


Voi che ne pensate? Siete daccordo con Nintendo o con KB? Fateci sapere la vostra con un commento qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.