LoL MOBA

Wild Rift: sviluppatori aprono a campioni esclusivi

LoL Wild Rift Graves Mafioso Splash Art

I piani di Riot Games per Wild Rift continuano ad espandersi. A poche ore dal lancio della patch 2.0 (di cui abbiamo parlato qui), gli sviluppatori della trasposizione mobile di LoL hanno toccato un argomento molto spinoso: la futura uscita di campioni che non appartengono alla rosa originale di personaggi del MOBA ambientato a Runeterra.

Nel giro di qualche anno Wild Rift potrebbe vantare un look e un parco campioni diversi da quelli di LoL?

Wild Rift: non sarà un clone di LoL

L’uscita di Wild Rift su mobile (manca ancora nelle Americhe e in India) è stata un successo globale: 10 milioni di download su Google Play Store e moltissimi altri su App Store. Un successo annunciato? Decisamente.


Il titolo è stato sponsorizzato e pubblicizzato come la trasposizione del MOBA più famoso del mondo per mobile e molti giocatori l’hanno considerato proprio per il suo legame a doppio filo con League of Legends.

Tuttavia, in una chiacchierata con Areajugones, Brian Feeney, designer del team di sviluppo di Wild Rift, ha aperto la porta a scenari che molti giocatori non avevano preso in considerazione.

Di fronte ad una domanda diretta sulla possibilità di vedere su Wild Rift campioni non presenti su League of Legends, Feeney non ha avuto timori: “Siamo molto aperti all’idea di inserire campioni esclusivi di Wild Rift. La possibilità è stata sul tavolo fin dall’inizio. Sappiamo che ci sono altri giochi [di Riot] che lo fanno.”

Se la maggioranza dei giocatori può risultare sorpresa, gli appassionati del mondo mobile, soprattutto i MOBA del settore, non battono ciglio. Il mercato mobile MOBA è uno dei più competitivi al mondo e sebbene gli sviluppatori stiano adattando i campioni di LoL alla nuova piattaforma, copiare di pari passo il gioco originale, per quanto popolare, non può generare interesse all’infinito per giocatori non vicini a League of Legends.

Per i primi anni, però, il lavoro da fare è ancora tanto: Feeney assicura che il team di sviluppo si sta concentrando sul recupero del “tempo perso” in relazione a LoL e progetta di trasporre a cadenza regolare i campioni che ancora mancano su Wild Rift, con particolare attenzione a quei personaggi che occupano nicche uniche nello spettro degli stili di gioco di LoL.



Wild Rift è sicuramente partito con il piede giusto? Già 5 nuovi campioni con la prima patch!

Per consultare l’intervista completa di Feeney a Areajugones, cliccate qui.

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.