LoL MOBA News

Scandalo TSM: il presidente svela dettagli di un giocatore nella stream di Doublelift!

doublelift tsm lcs

I TSM hanno passato una notte da incubo. Durante una stream di Doublelift, nuovo acquisto della squadra nordamericana, la presidente della squadra, Leena Xu, ha svelato inavvertitamente dettagli cruciali della squadra di League of Legends.

Non serve dire che il disastro mediatico che ne è uscito ha raggiunto dimensioni gigantesche.

“Nessuno vuole Dardoch”: il disastro mediatico dei TSM

Le squadre esport sono note per creare grandi disastri mediatici. Solo una settimana fa, l’Overwatch League era scossa dalla vicenda Vancouver Titans e in generale, nella breve storia dei videogiochi competitivi, il cosiddetto drama non è mai mancato.


Il caso Dardoch, però, rimarrà certamente nella storia: in un mondo di stipendi mancati e squadre private dei loro montepremi, i TSM finiscono nell’occhio del ciclone per un errore che si poteva decisamente evitare.

Prima di tuffarci sugli avvenimenti di ieri sera, è doveroso contestualizzare.

Come menzionato in questo articolo, Doublelift è stato acquistato dai TSM, squadra la cui dirigente/presidente esport è Leena Xu, la sua fidanzata. Molti esperti del settore avevano indicato i possibili conflitti di interesse che potevano sorgere da questo movimento di mercato e il caso Dardoch ne è un esempio lampante.

La commedia degli errori comincia con una stream di Doublelift. L’ad carry dei TSM vive con la sua fidanzata che, a causa del lockdown, svolge il suo lavoro principalmente in casa.

In un momento di silenzio della star di League of Legends, si sente in sottofondo la voce di Leena Xu che, tenetevi forte, discute della situazione di mercato di un giocatore della sua squadra. Vedere per credere (ce n’è bisogno in questo caso).


Ecco la traduzione delle parole di Leena Xu (già difficili da captare in inglese): “Non è compito mio. Per esempio, nessuno vuole prendere Dardoch. Non è colpa mia”.

Anche se mancano di contesto, le parole della presidente dei TSM sono inequivocabili: Dardoch, jungler titolare della squadra di League of Legends, nonché attuale compagno di squadra del suo ragazzo, non ha mercato e la squadra non riesce a venderlo (probabilmente).

Superfluo evidenziare le ulteriori ripercussioni sulla figura professionale di Dardoch che probabilmente verrà bollato per molto tempo come scarto.

Le scuse di Leena Xu sono arrivate immediatamente anche se, forse, hanno soltanto peggiorato la situazione.

In un commento sotto un post relativo a questa clip su Reddit, la fidanzata di Doublelift ha chiarito il problema: ” Doublelift ha streammato in passato mentre io lavoravo e non abbiamo avuto molti problemi. Ha cambiato il suo PC ad un Lenovo senza cambiare le impostazioni OBS di default e quindi non c’era nessuna riduzione del rumore di fondo, senza che io me ne accorgessi. Errore sfortunato, onestamente.”

La maggior parte dei manager di squadre del settore deve aver rabbrividito ad una dichiarazione del genere.

Non solo per la poca professionalità dimostrata, soprattutto con l’ultima frase, ma anche per le implicazioni: dire che questo avvenimento (parlare di affari della squadra mentre Doublelift è in streaming) non era fuori dall’ordinario ed era già avvenuto in passato, significa che l’AD carry dei TSM è a conoscenza di moltissimi dettagli su giocatori e situazioni dei quali non dovrebbe essere al corrente.

Soltanto dopo l’esplosione della notizia su tutti i social è arrivata una dichiarazione di scuse formale e al livello della situazione. Qui trovate quella di Leena Xu e qui quella di TSM Reginald, il proprietario della squadra.


Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.