LoL MOBA

LoL Wild Rift: open beta in Asia, a seguire il resto del mondo!

lol wild rift garen

Quale miglior regione da cui partire per l‘open beta di LoL Wild Rift? La trasposizione mobile del MOBA di Riot Games decolla dalla regione asiatica, “patria” ufficiosa dei successi di League of Legends.

La data di inizio del periodo di open beta è il 27 ottobre, stessa data in cui Seraphine e le K/DA faranno la loro comparsa sui server live di LoL. Con tutte le novità anticipate da Riot e la conclusione dei Worlds 2020, sarà un finale di mese interessante!

LoL Wild Rift: si parte dall’Asia!

Dopo tanta attesa, ci stiamo finalmente avvicinando alle fasi finali di LoL Wild Rift, il MOBA di Riot Games in versione mobile.


L’azienda americana ha annunciato che l’open beta del gioco comincerà dal continente asiatico, più precisamente dalle seguenti nazioni: Indonesia, Giappone, Malesia, Filippine, Singapore, Corea del Sud e Tailandia.

Per noi europei, invece, la data da segnarsi è dicembre 2020. Riot Games dovrebbe ampliare i confini dell’open beta anche nel Vecchio Continente entro fine anno, salvo imprevisti.

Quali novità aspettano i giocatori di LoL Wild Rift? Sebbene ci troviamo ancora nel periodo di closed beta, infatti, Riot ha già mostrato in più occasioni il gameplay del gioco, regalando l’opportunità di giocarlo a diverse fette del pubblico. Esordire come open beta senza contenuti nuovi, dunque, sarebbe un po’ un fiasco.

  • Nuovo campione: nientemeno che Lee Sin, il Monaco Cieco. Uno dei campioni più amati e difficili da utilizzare di tutto League of Legends, adattato a comandi impeccabili e mobile-friendly per mantenere vive le impagabili sensazioni che regala.
  • Preview di nuovi campioni: Wild Rift è comprensibilmente indietro rispetto al gioco originale con la distribuzione dei champ. Con il lancio dell’open beta, i giocatori potranno dare un’occhiata da vicino a sei campioni in arrivo nei prossimi mesi, provandoli gratuitamente. Kai’sa, Evelynn, Akali, Darius, Draven, e la nuovissima popstar di League, Seraphine saranno i protagonisti nel mese di ottobre.
  • Ricompense: In Corea del Sud e Giappone, i giocatori potranno effettuare il log in utilizzando account Riot Games esistenti per ottenere ricompense basate sull’investimento di tempo e denaro dedicati a League of Legends su PC. Per le regioni del Sud Est Asiatico, in Closed Beta, i giocatori potranno creare e collegare un Account Riot per ottenere ricompense come skin e campioni entro la fine di quest’anno.
  • Road to Wild Rift: per onorare il retaggio e la storia del gaming in ciascuna località della Open Beta, Riot distribuirà ogni giorno contenuti pensati specificamente per il territorio, nel percorso che porterà alla Open Beta. Influencer spotlight, guide e highlights della community forniranno ai giocatori tutto ciò che serve per prepararsi al meglio per Wild Rift.  

Il lancio di LoL Wild Rift si avvicina sempre di più! Il MOBA di Riot Games è pronto a sfondare anche nel panorama mobile, uno dei più popolari e redditizi di tutto il mondo, specialmente in Asia!


Cosa ne pensate? Per maggiori informazioni, visitate il sito ufficiale.


Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.