LoL MOBA

LoL, il coronavirus non ferma i mondiali: sistema “bolla” a Shanghai!

lol worlds

Il coronavirus non avrà la meglio sui mondiali di LoL. Secondo quanto riportato da ESPN, i mondiali di League of Legends si terranno ugualmente, a dispetto dell’annuncio della cancellazione di tutti gli eventi sportivi internazionali in Cina.

Riot Games starebbe considerando l’idea di organizzare una bolla nella città di Shanghai per permettere la realizzazione dell’evento in LAN, ovviamente senza alcun tipo di pubblico.

I mondiali di LoL non si fermano: tutti a Shanghai?

L’esplosione della pandemia di covid-19 ha costretto moltissimi sport, leghe e campionati di tutto il mondo a chiudere i battenti o ridimensionare le aspettative.


Il mondo degli esports è stato fortemente influenzato: moltissimi eventi LAN dell’annata di League of Legends (giusto per prenderne uno a caso) sono stati cancellati.

Applicando la soluzione della bolla, però, sembra che Riot Games stia considerando la possibilità di organizzare ugualmente la massima competizione annuale a Shanghai, città designata come luogo della finale dei mondiali 2020.

Il governo cinese, infatti, pur avendo annunciato la cancellazione di ogni evento sportivo internazionale per il 2020, sembra aver escluso dalla lista i Worlds. Questa decisione permette a Riot di trovare una soluzione che unisca la salvaguardia della salute pubblica e dei giocatori alla realizzazione di uno degli eventi più seguiti in Cina.

Ma esattamente cos’ha in mente Riot Games? Cos’è questa bolla menzionata prima?

Per bolla si intende l’isolamento di un gruppo di persone dal mondo esterno all’interno di un luogo delimitato.


L’NBA, il campionato di basket americano, sta applicando proprio in questi giorni le prime fasi del sistema “bolla“. Le prime squadre hanno raggiunto il Disney World Resort ad Orlando, la città dove si terrà tutto il resto della stagione.

Riot Games ha in mente qualcosa di simile per i mondiali di LoL: far arrivare le 24 squadre a Shanghai, sottoporle alla quarantena obbligatoria ed in seguito farle “scivolare” dentro la bolla, costruita appositamente per ospitare giocatori e staff per un determinato periodo di tempo.

Sempre tornando all’esempio cestistico, la bolla di Orlando nel Disney World Resort è ricca di servizi e comfort di tutti i tipi per i giocatori che vivranno in una sorta di Truman Show fino alla fine della stagione.

Rimangono dei dubbi sull’effettiva realizzazione di una bolla a Shanghai: in che posto isolato si vivrà e giocherà? Riot Games riuscirà a gestire l’arrivo di squadre da tutto il mondo? Per queste ed altre domande, non possiamo che aspettare.


Riusciremo a vedere i mondiali? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!

Chi l'ha scritto?

Tommaso Ballarini

Appassionato di esport e sport, ha trovato in nabbi.it il luogo adatto per trattare i moltissimi titoli esport che segue.