Guide per Nabbi LoL MOBA

Guida per Nabbi LoL: come carrio una partita?

guida build lol battle academia nabbi puntata 38

Benvenuti a questa nuova Guida per Nabbi dedicata a League of Legends! Quest’oggi andremo a trattare un tema scottante che spesso causa frustrazione: carriare la partita. È capitato a tutti di vincere la propria lane e poi perdere a causa dei compagni inutili oppure dei nemici troppo feeddati. Esistono, però, alcune tattiche e concetti di base che vi aiuteranno a carriare l’incarriabile e ad assicurarvi succosi PL e l’Oro, se non di più.

Cosa? Vi siete persi le scorse Guide per Nabbi su LoL? Cliccate qui per recuperare tutto il sapere perduto! Se volete migliorare ancor di più la fase di linea abbiamo una guida apposita su come gestire le ondate di minion. Sfortunatamente oggi non parleremo della Giungla, però se siete jungler o aspiranti jungler abbiamo l’articolo giusto per voi.

I concetti essenziali che andremo a esplorare oggi sono: pressione e priorità. Per capire e mettere in pratica tutto ciò non servono molte mani, serve solo un po’di testa. Per cui non preoccupatevi se siete in Ferro, anche voi potrete tranquillamente carriare le partite se sfrutterete le basi di LoL!


Pressione: la base per vincere a LoL!

Prima di addentrarci nello specifico dobbiamo dare le definizioni di questi due concetti essenziali di League of Legends.

Pressione: questo concetto è essenzialmente uguale al pressing nel calcio, più giocatori saranno in una certa area del campo e maggiore sarà l’impatto della squadra in quella zona specifica. In LoL la pressione viene creata sia dal vantaggio numerico che dal vantaggio in oro. Questo vuol dire che chi è più feeddato/farmato eserciterà più pressione e quindi serviranno più nemici per fermarlo.

Per capire come sfruttare questo fondamento immaginate questo scenario: dopo 10-15 minuti state vincendo la vostra lane, avete 2-3 uccisioni sui vostri avversari (o anche di più), avete distrutto la prima torre e avete farmato una ventina di minion in più. In poche parole state asfaltando e siete in vantaggio di oltre 1500 oro. Però i vostri compagni stanno facendo fatica e uno dei nemici è nella vostra stessa situazione. In questo scenario avete due opzioni: cercare l’1v1 e l’outplay della vita, oppure sfruttare pressione e priorità per aiutare i vostri compagni.

LoL Guida
Volibear crea un tipo unico di pressione con la propria R, così come altri campioni la esercitano a proprio modo! -Fonte (Riot)

La seconda è, spesso, la scelta con le maggiori probabilità di successo. Ma ora la domanda sorge spontanea: “come sfrutto questi concetti?”. Ci sono diversi modi!

  • Potete continuare imperterriti nella vostra corsia uccidendo tutto quello che si avvicina troppo. In questo modo non solo otterrete oro e magari pure torri e kill, ma richiamerete anche attenzione e pressione su di voi per bilanciare quella che state esercitando voi. I rischi sono di ritrovarsi in svantaggio numerico e morire dando uno shutdown agli avversari. Però i benefici sono molteplici: farmerete ulteriormente e richiamando l’attenzione permetterete ai vostri compagni di rifiatare, prendere un obiettivo e così recuperare lo svantaggio accumulato in precedenza. Questo metodo si evolve poi nello splitpushing, ma per oggi non entreremo ulteriormente nel dettaglio.
  • Un’altra opzione è fare lane swap, cioè cambiare corsia con un compagno di squadra. Questo permette a voi di esercitare pressione dove serve di più e al vostro alleato di prendere respiro. Inoltre potrete sfruttare il vostro vantaggio per annichilire e rendere un avversario inutile o quantomeno fargli avere meno impatto.
  • L‘ultima opzione è quella da una parte più semplice, ma che sembra meno intuitiva: roamare. Andate in un’altra lane a gankare e godetevi insieme ai vostri compagni i soldi dell’uccisione.

Ricordate, però, che la pressione va esercitata nei punti giusti e al momento giusto. E che battere lo stesso chiodo quando è già fisso, è solo tempo sprecato. Perciò, se userete il concetto di pressione a dovere e adotterete i tre metodi per esercitarla in modo corretto, vedrete la vostra winrate salire.


Priorità: la cosa più amata dai jungler!

Priorità: questo concetto base di LoL è, in poche parole, quanto e verso che torre la corsia sia pushata (non sapete come pushare? Allora abbiamo la guida su misura per voi). In realtà la definizione reale è più complessa, ma per il momento ci possiamo accontentare di questa.

La prima cosa che avrete imparato è che se pushate verrete gankati e uccisi. E questo è assolutamente vero. Ma prendendo priorità nei momenti giusti, guardando la minimappa, potrete facilitare la vita ai vostri compagni e di riflesso a voi stessi.

Il rischio principale di pushare lo abbiamo appena citato. Ricordate, però, che prendere priorità, o meglio pushare con la testa, genera molteplici benefici. Uno dei più semplici è che potete andare a piazzare una ward o recallare in tutta tranquillità. Un altro è che potete spostarvi verso una schermaglia, per il granchio o un obiettivo, più velocemente del vostro avversario. Il quale, inoltre, dovrà sacrificare farm ed esperienza, a differenza vostra. Avendo priorità è molto più facile e tranquillo eseguire una gank a regola d’arte. Infine, avere priorità serve anche a tranquillizzare il vostro jungler. Perché? Perché sarà più propenso a prendere un obiettivo con voi pronti a difenderlo.

In breve, sfruttare la priorità permette di avere pressione potenziale, da usare o meno a seconda della situazione. Queste tattiche possono essere sfruttate perfino se siete in svantaggio. Per esempio potete utilizzarle per assicurarvi che il Renekton avversario non eserciti la propria pressione su altre corsie, annichilendo così il suo essere 10/0!

LoL Guida
La pressione può anche solo essere una potenziale R di Ezreal sul Drago, oppure eliminare con essa un’ondata di minion! – Fonte (Riot)

League of Concetti

Eccoci, sfortunatamente, giunti al termine di questa Guida per Nabbi. Facendo vostri questi concetti, che formano i fondamentali di League of Legends, migliorerete il vostro impatto su ogni partita e di riflesso la vostra winrate! Ricordate: non bisogna avere le mani di Faker per vincere, basta conoscere e utilizzare la macro per vincere. È molto più facile ottenere la vittoria giocando bene con la testa, per le outplay da mettere su Youtube c’è ancora tempo. Ricordate che la pressione va utilizzata al posto giusto, nel momento giusto e non è necessario forzare la mano. A esempio: se l’auto non parte, la spingete con calma e non provate a mettere tutta la vostra forza in un singolo calcio. Poiché vi rompereste il piede senza ottenere nulla.


Conoscevate già questi concetti? Vi hanno aiutato a rendere la scalata più semplice?

Chi l'ha scritto?

Riccardo Pizolli

Avido videogiocatore sin dalla tenera età, cresciuto con platformer, Neverwinter Nights e Warcraft III. Modellista sperperatore che per la gioia del proprio portafoglio si è innamorato degli immensi universi di Warhammer 40k e Warhammer Fantasy. Attualmente è ancora alla disperata ricerca della propria copia di Yoshi's Island, dispersa anni orsono.