LoL MOBA Speciali

Aatrox: il signore dei draintank – LoL Battle Academia #40

aatrox lol battle academia 40

Benvenuti a questa nuova puntata di LoL Battle Academia dedicata ad Aatrox! Quest’oggi faremo un viaggio in corsia superiore e andremo a scoprire come giocare la Lama dei Darkin.

Sfortunatamente, questo campione ha una winrate bassa al momento, però rimane un pick molto solido per la top lane e nelle mani giuste si rivelerà comunque molto forte! Con lui potremo affrontare qualunque matchup senza temere uno stomp terribile se counterpickati. In breve, Aatrox è un ottimo pick alla cieca, che ci permetterà di imparare molte cose su come gestire la fase di corsia.

Se vi siete persi le scorse puntate di LoL Battle Academia cliccate qui! E recupererete tutto il sapere perduto.


Aggiungendo questo campione alla nostra champion pool avremo un pick solido adatto a tutte le situazioni. Ma non finisce qui, potremo essere anche molto utili al team se sfrutteremo priorità e pressione nei modi corretti. Infine avremo un grandissimo potenziale di vincere gli 1v2!

Non perdiamoci più in chiacchere! Continuate a scorrere l’articolo se volete scoprire come raggiungere la vittoria con questo darkin.

Aatrox: il distruttore di mondi

Prima di parlare di build e rune, dobbiamo capire cosa fanno le abilità di Aatrox per poterle sfruttare al meglio.

Se non vi ricordate più cosa possa fare questo campione, fate un salto sul sito ufficiale Riot. Se invece volete scoprire tutti i numeri del darkin cliccate qui.

La passiva è un autoattacco con gittata aumentata, che infligge danni basati sulla salute massima e ci cura in base a essi. Questo è un ottimo modo per vincere trade in corsia, oppure per fare un rapido poke. Inoltre, colpendo i campioni nemici con autoattacchi e abilità ridurremo la ricarica della passiva.


Con la Q Aatrox colpisce a terra con la sua spada, infliggendo danni fisici. Può farlo tre volte, ogni volta con un’area d’effetto diversa. Ognuna di queste aree ha un zona specifica che infligge più danni e lancia in aria i nemici. Colpendo questi sweet spot otterrete massimo dps e CC, però non è sempre vitale fare questo, potete cancellare gli autoattacchi con le Q per ottenere la passiva più velocemente.

Con la W Aatrox colpisce il terreno, danneggiando il primo nemico colpito. I campioni e i mostri grandi devono lasciare rapidamente la zona dell’impatto o verranno trascinati al centro, dove subiranno nuovamente i danni. Colpendo una Q nel suo sweet spot assicureremo che la seconda parte della W si attivi e questa ci permetterà di crittare con sicurezza la prossima Q.

La E è un piccolo scatto che ci permette di riposizionare le nostre abilità. Inoltre, funge anche da reset dell’autoattacco. Infine, questa abilità ha una passiva che ci cura in base ai danni inflitti ai campioni.

La R è un buff che ci dona attacco fisico, cure aumentate e un breve aumento alla velocità di movimento. Ogni volta che otterremo un’eliminazione con la suprema attiva, la sua durata si resetterà e avremo nuovamente un boost alla velocità di movimento. Questa abilità rende Aatrox imprevedibile nei teamfight e gli dona un buon potenziale nei dive.

La colonna sonora perfetta per Aatrox! – Fonte (Riot)

Aatrox: le build e rune di LoL Battle Academia

Eccoci, finalmente, alla parte più interessante di questa puntata di LoL Battle Academia! Le rune e la build di Aatrox.

Partiamo dalla pagina di Rune ideale per questo campione. Come Runa chiave Conquistatore è la scelta perfetta per i danni sostenuti e le cure, però per stackarlo correttamente dovrete aggiungere degli autoattacchi nelle vostre combo, poiché le abilità da sole non basteranno. Poi da Precisione scegliete Trionfo, che sinergizza favolasamente con la R, Leggenda: Tenacia e Ultima Sfida, per massimizzare il vostro potenziale di girare gli scontri in vostro favore.

Per il ramo secondario Dominazione è un’ottima scelta! Assaggio di Sangue, compenserà la pessima rigenerazione della salute di Aatrox e vi assicurerà il sustain che vi serve. Poi Cacciatore Famelico ci darà ancora più cure e ci permetterà di massimizzare questo punto di forza del campione.

Per il ramo secondario abbiamo una seconda opzione: Determinazione. Con Corazza Ossea e Rivitalizzare potremo affrontare i matchup più difficili, come Jax e Irelia, senza grosse preoccupazioni.

Aatrox Rune LoL Battle Academia
Le rune perfette per sfruttare al massimo i punti di forza del darkin! – Fonte (Riot)

Come oggetti iniziali: una Pozione della Salute e Lama di Doran sono la scelta ideale. Poi prendete una Gemma Infuocata e Martello da Guerra di Caulfield per avere la riduzione ricarica che è vitale su Aatrox. Come primo oggetto completate la Mannaia Oscura. Per gli stivali avete due opzioni: Calzari di Mercurio, contro tanti CC, oppure Calzari del Ninja, per sopravvivere alle composizioni con molti campioni basati sugli autoattacchi. Per completare la core build terminate la Danza della Morte, che è vitale per il darkin sia per le cure che per la riduzione danni.

A seguire, acquistate Pegno di Sterak se siete in vantaggio e Corazza Spirituale se siete in svantaggio. Per completare la build dovrete scegliere tra i seguenti oggetti adattandovi a ogni singola partita: Angelo Custode, Corazza Spirituale, Corazza Spinata, Pegno di Sterak, Elmo Adattivo, Orgoglio di Raduin e Memento Mori.

Un draintank per vincerle tutte!

Eccoci, sfortunatamente, giunti al termine di questa punta di LoL Battle Academia. Ricapitolando Aatrox è un pick solido, nonostante la bassa winrate. Con lui potrete imparare e sfruttare concetti vitali della macro di League of Legends. E se leggerete le nostre guide sulla priorità in corsia e sulla gestione della laning phase, carrierete con Aatrox. Inoltre, con la Lama dei Darkin potremo affrontare i toplaner a distanza ad armi pari! Non ci sono vere e proprie combo da eseguire, spesso dovrete improvvisare! Ma è proprio questo che rende Aatrox divertente da giocare.


Cosa ne pensate di Aatrox? Vi ha già regalato PL? Fateci sapere tutto nei commenti!

Chi l'ha scritto?

Riccardo Pizolli

Avido videogiocatore sin dalla tenera età, cresciuto con platformer, Neverwinter Nights e Warcraft III. Modellista sperperatore che per la gioia del proprio portafoglio si è innamorato degli immensi universi di Warhammer 40k e Warhammer Fantasy. Attualmente è ancora alla disperata ricerca della propria copia di Yoshi's Island, dispersa anni orsono.