Guide per Nabbi

Project Diva Mega Mix+: 3 consigli per iniziare – Guida per Nabbi

Guida per Nabbi Project diva mega mix+ 3 consigli per iniziare-min

Project Diva Mega Mix+ è l’ultimo capitolo della serie di rythm game con protagonista Hatsune Miku, la vocaloid più famosa al mondo. Ultimo in tutti i sensi, dato che purtroppo pare non ne verranno prodotti di nuovi (almeno per ora). Un rythm game da sempre molto particolare, con delle peculiarità tutte sue e, per questo, diverso da tutti gli altri.

Se sei interessato a giocarci, o per curiosità o perché ami i vocaloid e, prima di questo capitolo per PC, non avevi avuto modo di provare prima la serie, ecco 3 consigli importantissimi per iniziare a giocare!

1 – In Project Diva Mega Mix+ la difficoltà Facile non è la più facile

Può sembrare un controsenso ma le cose stanno esattamente così, in Project Diva Mega Mix+ (come in Future Tone e tutti gli altri capitoli della serie) il livello di difficoltà più accessibile non è “Facile”. Come mai? Prima di rispondere, facciamo una piccola premessa.


La peculiarità dei Project Diva è che si basano sul ritmo della voce, non della base musicale. Non andremo a simulare il suonare con la pressione dei tasti, bensì il cantare. Come immaginerai, se il ritmo di una base musicale è abbastanza leggibile non si può dire sempre lo stesso di quello della voce, che ha spesso molte più variazioni.

project diva mega mix+ gameplay decorator guida per nabbi
Fonte (Sega)

Perché quindi in Facile questo aspetto diventa debilitante? Perché Facile riduce drasticamente il numero di input richiesti dal giocatore durante la canzone, però in un contesto dove si deve seguire la voce è più comodo, paradossalmente, avere più input da premere di fila per seguire il flow della parte cantata. Se non mi credi prova a giocare in Facile una canzone, dopodiché giocala in Normale e valuta personalmente! Quindi se sei agli inizi parti da Normale, non da Facile, ti aiuterà a capire meglio Project Diva Mega Mix+ e ti divertirai di più!

2 – Usa sempre due mani per giocare

Che si giochi con il Game Pad o con il Mouse il discorso non cambia, per giocare a Project Diva Mega Mix+ è sempre fondamentale utilizzare due mani, o nel caso del pad due pollici. Nonostante i tasti siano rappresentati a schermo come quelli del lato destro del pad (quindi A B Y X di Xbox o Croce Cerchio Triangolo e Quadrato di PlayStation) possono essere usate anche le frecce corrispondenti (Su è Triangolo/Y, Giù è Croce/A e così via).

Sfrutta sempre questa cosa a tuo vantaggio, soprattutto quando ci sono combinazioni di tasti ostiche o, banalmente, si devono premere dei tasti mentre se ne tiene premuto un altro. Non fare sempre tutto con un pollice solo, sposta i pollici pian piano che vai avanti nel punto giusto “dividendogli i compiti” (esempio: se il pollice destro è a portata di Triangolo e Cerchio, il sinistro spostalo vicino alle frecce Giù e Sinistra).

3 – Non fossilizzarti sulle canzoni che ti piacciono e basta

Project Diva Mega Mix + ha una lista enorme di canzoni al suo interno, tra grandi classici del mondo Vocaloid e hit più recenti. Un errore comune è di focalizzarsi sulle canzoni che più si amano, ed è legittimo, ma ci può essere differenza tra canzoni che ci piacciono e canzoni che ci piace “suonare”. Ti faccio un esempio con due canzoni: Yellow e Hibikase.


project diva mega mix+ gameplay 39 music guida per nabbi
Fonte (Sega)

Yellow mi piace di più come canzone, perché essendo una delle prime che ho sentito di Hatsune Miku ci sono affezioato. Hibikase però, su Project Diva Mega Mix+, mi piace di più da giocare per via del pattern, mentre come canzone mi piace ma non così tanto da farmela sentire di tanto in tanto nel quotidiano (come invece succede con Yellow).

Prova quindi tutte le canzoni, magari quelle che ti piacciono meno da sentire potrebbero piacerti da giocare. Ovviamente non devi diventare bravo con tutte, ci mancherebbe, quindi spulcia qua e là per trovare le tue preferite come pattern!


Cosa ne pensi? Dicci la tua con un commento! Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi uno degli ultimi usciti cliccando qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.