GDR Pokemon Speciali

VGC 2021 Series 9: Prima fase di caos – Speciale Via Vittoria

vgc 2021 series 9 pokemon meta nel caos via vittoria-min

Il VGC 2021 Series 9 ha fatto nascere il più grande numero di Speciali di Via Vittoria, più da solo rispetto a tutti gli altri formati messi assieme. Oggi si torna a parlare del meta in generale, che sta vivendo la sua prima fase di caos. Cosa perfettamente normale quando ci si trova in fase di early meta.

Quando si vive questa fase, bisogna innanzitutto capire quali sono i pochi punti fermi presenti nel meta, dopodiché bisogna trovare un archetipo ideale per il proprio stile. Inutile buildare cose strane o controcorrente, non esiste nemmeno una corrente alla quale andare contro ora. Come fare tutto questo? Scopriamolo.

Come sopravvivere in early VGC 2021 Series 9?

Poco tempo fa ho scritto un Via Vittoria sugli archetipi principalmente usati in VGC 2021 Series 7, perché essendo praticamente il VGC 2021 Series 9 poteva essere un ottimo punto di partenza. Lo è, intendiamoci. Anzi ti consiglio di recuperarlo se non lo hai ancora fatto, lo trovi qui sotto!


Cosa cambia ora? Non sono più così tanto affidabili, non come lo erano fino a Gennaio scorso perlomeno. Rimangono solidi, basti pensare che Simone Sanvito ha da poco vinto un VR Qualifier, il primo in VGC 2021 Series 9, con uno degli archetipi che ho menzionato. Il punto è che per ogni team standard ce ne sono almeno altri 6 che non lo sono affatto.

Magari i membri sono standard, ma non la loro composizione. Mi è capitato, in uno dei tornei ai quali ho partecipato di recente, di incontrare ad esempio un Coalossal team con al suo interno Celesteela e Raichu. Se hai iniziato da poco, probabilmente non ti sembrerà nulla di realmente differente dal solito. Però è una composizione che apre le porte a molti mind game, che di solito quando prepari il match up contro Coalossal non metti in preventivo.

In un meta come il VGC 2021 Series 9 sono dinamiche perfettamente fisiologiche, considerata la grande quantità di Pokémon viabili. Un altro esempio è il team composto da Kartana, Incineroar, Landorus-T, Thundurus, Tapu Fini + sesto variabile (che ho soprannominato KILTT, in modo molto poco cringe). Ecco, KILTT è l’esempio perfetto di mucchione tra Pokémon forti, che però si rivelano essere profondamente sinergici assieme.

Che fare quindi? Sperimentare con criterio

Ora che la situazione è un po’ più chiara, come si individuano i punti fermi che ho citato in apertura? Semplicemente non limitandosi al semplice “ho questo team, gioco solo questo”. Il VGC 2021 Series 9 ci ha dimostrato che le combinazioni possibili e inesplorate possono essere ancora tante. Mesi fa non c’era modo di testare più seriamente un team, ora però questo modo esiste.

Tra i tornei più piccoli del Rise of Galar e i Mt. Silver ci sono miriadi di tornei “minori” utili per provare roba nuova in contesti più competitivi del Battlespot. Di solito per questi test si sfruttavano le Premier Challenge, prima che subentrasse la pandemia. Ora abbiamo di nuovo delle simil Premier Challenge costanti, quindi vanno sfruttate.


VGC 2021 Series 9 Rise of Galar circuit
E tu parteciperai? – Fonte (Rise of Galar)

Non sentirti quindi in difetto nel rischiare un torneo storto per provare cose nuove. Fare 0-2, 0-3, 2-3 o 3-3 a uno di questi tornei non significa poi molto, non perdi mica il grado. Sfruttali come occasione per sperimentare, perché è meglio accorgersi che il team è da rivedere in questi tornei piuttosto che in quelli che contano. Il fallimento è alla base del successo. Chi non fallisce non necessariamente è più bravo, spesso è solo un po’ più fortunato (anche se sicuramente bravo di base, almeno un po’).

E se non sai da dove partire, magari proprio le puntate regolari di Via Vittoria potrebbero esserti utili! Una cosa è certa: tra tornei a raffica, e un VGC 2021 Series 9 in piena formazione, sarà un maggio a dir poco di fuoco per il meta!


Cosa ne pensi? Dicci la tua con un commento qui sotto o sui nostri social!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.