GDR Guide per Nabbi

Valheim boss: come detronizzare Re Yagluth nelle Plains

valheim boss Yagluth erba rocce

Altro Valheim boss, altro regalo! Dopo un lungo vagabondare, è tempo di giungere al cospetto di Yagluth, il sovrano delle Plains che ha esagerato con la dieta. Sarai un suddito devoto o un cospiratore degno di Bruto? Fossi in te opterei per la seconda!

Il Valheim boss delle Plains è un mostro insidioso: nonostante sia un mezz’uomo, infatti, ha tre attacchi elementali da non sottovalutare assolutamente. Segui i miei consigli e lo manderai al tappeto senza grossi problemi. Ma prima, se per caso non lo avessi ancora, procurati il gioco su Steam!

Come prepararsi per affrontare il Valheim boss “a metà”

Yagluth è il quinto Valheim boss, e non droppando elementi di straordinaria importanza, molti giocatori scelgono di affrontarlo in un secondo momento. Se da un lato è una scelta comprensibile, dall’altro si rischia di arrivarci con un equipaggiamento avanzato, sottovalutando pericolosamente la bossfight.


valheim boss rocce erba alberi personaggio
Ah, le pietre delle Plains. Non sai quanto le benedirai! – Fonte (Valheim fandom)

Il mostro ha due criticità:

  • I suoi attacchi sono lenti ma devastanti.
  • Può controllare gli agenti atmosferici.

Il consiglio che posso darti, è quello di utilizzare un Bow e delle Frost Arrow. Non li hai? Nessun problema: dai un’occhiata al nostro articolo su come costruire arco e frecce! A livello di curativi, porta con te del Fire Resistance Barley Wine. Per prepararlo ti occorrono due tipologie di oggetti:

  • 10 unità di Barley – lo ottieni coltivandolo nelle Plains tramite il Cultivator, oppure puoi trovarlo nelle chest localizzate sempre in questo bioma.
  • 10 Cloudberries – puoi farmarle nelle Plains senza alcuna difficoltà.

Una volta procurati i due ingredienti base, dovrai mettere tutto nel Fermenter per due giorni. A livello di armature, la Wolf Armor che ti ho mostrato nella guida su come sconfiggere Moder, è senz’altro un’ottima scelta.

Abbiamo armi, protezioni e curativi. Tutto pronto? Non proprio: anche questo boss, così come gli altri, dev’essere evocato.

L’altare di Re Yagluth

Come detto in apertura di articolo, il bioma dove incontrerai il Valheim boss è quello delle Plains. Cerca le Runestone, e poi interagisci con esse fin al momento in cui la posizione dell’altare non apparirà sulla mappa. Una volta giunto al punto di interesse, noterai alcuni cerchi sopra la pietra centrale: hai bisogno di cinque Fuling Totems.


valheim boss rocce erba alberi personaggio icone
Lo so, fa molto “Peace&Love”, ma girare nudi da quelle parti non è bello. – Fonte (Valheim fandom)

La ricerca degli “oggetti del desiderio” dura davvero poco: i Fuling, infatti, sono creature che vivono nelle Plains e i loro Totem sono ovunque. Perlustra i villaggi e gli avamposti e li troverai in men che non si dica. Una volta raccolti tutti e cinque, posizionali in corrispondenza dei cerchi e… fai un paio di passi indietro!

La lotta al trono delle Plains!

Subito dopo l’evocazione, il Re apparirà sotto forma di un enorme mezzo scheletro con la corona in testa, circondato da un’aura viola. So cosa stai pensando: è lento, goffo e prevedibile. Già, ma se ti prende, ti fa tanto tanto male!

Come tutti i Valheim boss, Yagluth ha tre attacchi che utilizza in maniera ciclica. Fortunatamente, prevederli non è così difficile. Tutto quello che devi fare, è rimanere calmo e lucido, perché il Re ti darà un assaggio dei suoi poteri. Se sei stato attento, infatti, ti ho accennato poco fa alla questione degli agenti atmosferici. Sì, perché il mostro fa scendere l’oscurità e fa sparire le nuvole. Addio alle speranze di spegnere le fiamme con la pioggia!

valheim boss Yagluth erba alberi
Ecco, l’hai svegliato! E adesso? – Fonte (Valheim fandom)

Ecco il moveset:

  • Pugno (aura blu) – il mostro solleva il pugno colorato di blu e lo sbatte violentemente al suolo. Si tratta di un attacco ad area che ti fa danno da esplosione e da fuoco. Il raggio d’azione è ridotto, quindi ti è sufficiente rimanere a distanza per evitarlo.
  • Pugno (aura arancione) – quando vedi la luce arancione attorno al pugno di Yagluth, scappa! Sta evocando una pioggia di meteore che fanno sia danno da impatto che da fuoco. Trova riparo sotto le pietre e tutto andrà bene.
  • Soffio – prevedibile ma insidioso. Il mostro tira indietro la testa e poi soffia un raggio di colore rosso, muovendosi a sinistra e a destra. Tranquillo, non è un attacco ad area perché le fiamme colpiscono solo in linea retta. Fai un passo di lato e sarai al sicuro!

Forse, una volta capito il suo pattern di attacco, Yagluth è il boss più semplice da sconfiggere. L’importante è non trovarsi nel raggio d’azione dei suoi colpi elementali e spammare frecce fino a svuotargli la barra della vita. Mi raccomando, non usare lo scudo per parare gli attacchi: la barra della Stamina si azzera quasi subito.

Dopo aver ucciso il mostro, la sua testa cadrà a terra: è lo Yagluth Trophy. Piazzalo sopra un Forsaken Altar per ottenere il potere nascosto del boss, che ti darà la capacità di resistere ai danni elementali (veleno, fuoco e gelo). L’altro oggetto bonus, invece, è chiamato Yagluth Thing: non ha alcuna utilità al momento, ma i prossimi update del gioco dovrebbero porre rimedio.


Dopo tutto questo fuoco, meglio fare un giretto al fresco. Copriti bene, mi raccomando!

Ti sei divertito con il Valheim boss delle Plains? Diccelo qui sotto in un commento!

Chi l'ha scritto?

Fabrizio Bianchini

Nabbo da una vita senza saperlo. Amante dei racing game, nintendiano convinto e appassionato di musica anni '80.