GDR Pokemon Speciali

Underdogs vs Capital Underdogs 2-3: buona la prima!

Underdogs vs Capital Underdogs

Nella giornata di ieri si è svolta la prima esibizione amichevole dei Capital Underdogs, il mio team, contro i nostri omonimi argentini. Una sorta di derby in salsa Pokémon VGC, che ha divertito gli spettatori tanto quanto i giocatori coinvolti in questa piccola team war! Quindi, anzitutto, rinnovo anche a nome dei miei compagni il gg ai nostri avversari.

Il piccolo evento si è tenuto sul canale Twitch del capitano della compagine argentina, il buon Locke, che ha castato ottimamente tutti i match assieme a IRNemesis. Punteggio finale di 2-3 per noi, e conseguente prima vittoria in una sfida di squadra! Vediamo nel dettaglio come è andata.

banner capital underdogs
#dajeunderdogs

Un derby pieno di emozioni, vittoria ai Capital Underdogs!

Underdogs vs Capital Underdogs era sulla carta non solo, come detto, una sorta di derby ma anche una sfida di Pokémon VGC davvero molto interessante. Da una parte 5 dei migliori giocatori che l’Argentina ha da offrire, non a caso praticamente tutti stabilmente coinvolti nel team nazionale per i tornei a nazioni, e dall’altro un team che composto da ottimi giocatori, tutti noti nel circuito competitivo Italiano ad alti livelli. Il match, va detto, non ha deluso le aspettative.


Come accennato in introduzione, sia il pubblico che i player si sono divertiti molto nei vari match, che non hanno risparmiato emozioni, belle giocate e anche qualche colpo di rng qua e là. Insomma, tutto quello che di meglio ha da offrire il VGC Pokémon! Ad aprire le danze siamo stati io e Juan Salerno, rispettivamente con un Kyogre Control e un Sun Groudon molto offensivo.

Il match segue il canovaccio che ci si aspetta in questi casi, con me che cerco di volta in volta il posizionamento corretto raccogliendo meticolosamente i danni per il late game, mentre Juan adotta una strategia offensiva in linea con il suo team, non senza tenere un posizionamento funzionale alle sue intenzioni. Alla fine ho vinto 2-0, ma per onestà intellettuale entrambi i game sono stati scanditi da una forma smagliante del mio Entei, che ha pescato 3 burn su 4 Sacred Fire (uno dei quali non andato a segno, ma non mi posso lamentare). Essendo stata una partita molto metodica da entrambe le parti, va vista per capirne appieno ogni turno.

Underdogs vs Capital Underdogs match
Un frame del mio incontro! – Fonte (Twitch @Locke_pkmn)

Il secondo match è tra Joaquin Salerno e Gioele Giusti, sfortunatamente non andato correttamente in diretta a causa di un problema tecnico. Non avendo avuto modo di assistere correttamente alla contesa è impossibile farne un’analisi, però Gioele poco dopo segnala di aver vinto 2-1 portando lo score complessivo sullo 0-2 per noi Capital Underdogs.

A sfidarsi nel terzo match sono Manuel Barea e Giulio Tarlao, con il nostro compagno che ha il match point tra le mani. Manuel Barea gioca con un Eternatus Team molto offensivo, mentre Giulio si presenta con un solido Zacian team con Moltres-Galar e Pelipper. Il match è molto combattuto, con Barea che cerca in tutti i modi di tenere a bada lo Zacian di Giulio, dotato di Swords Dance e quindi molto pericoloso se libero di settarsi.

Underdogs vs Capital Underdogs Schedule
Una card di alto livello! – Fonte (Twitter @Underdogs_Pk)

Alla fine la strategia di Barea paga, ricambiando il fattore burn che si è presentato a nostro favore nel mio match con un altro burn e un poison su Pelipper, ma in generale vittoria arrivata anche e soprattutto per la gestione del match. Vittoria per 2-1 a favore di Manuel Barea, e gli Underdogs argentini riaccendono la contesa.


Il quarto match vede Juanma Luque contro un altro dei pezzi da 90 dei Capital Underdogs, Luca Clemente (aka CML). Di nuovo Groudon contro Kyogre, stavolta entrambe le versioni erano offensive e votate al fare molti danni, anche se il Groudon team di Luque poteva contare su un Tapu Fini davvero molto fastidioso. Juanma parte a cannone, capitalizzando su una lead non ottimale di Luca e vincendo nettamente g1. Clemente gli ricambia la cortesia con un secco 4-0 a g2, sfoderando prima un blind Hurricane (fortunatamente a segno) su Venusaur e poi la letale combo Rain Dance + Water Spout su Groudon che pochi attimi prima era “protetto” dagli effetti del Sun.

Dopo le due stompate dei precedenti due game, i ritmi del g3 sono giustamente un pochino più cauti, con entrambi i giocatori consapevoli che al minimo errore si rischiava di compromettere la bo3. Dopo un lungo giro di posizionamenti e danni sparsi, ad avere la meglio e Luca Clemente, portando il risultato sull’1-3 per i Capital Underdogs e regalandoci in anticipo la vittoria.

Underdogs vs Capital Underdogs punteggio finale
Il Tabellino finale! – Fonte (Twitter @Underdogs_Pk)

Chiudono l’esibizione amichevole Julian Martinez e Gilberto Goracci, il primo con un Yveltal team con Stakataka e Araquanid e il secondo con uno Xerneas team classico, ma con un Blaziken Scope Lens (abbastanza meme) con Stone Edge, Night Slash, Blaze Kick e Close Combat. Per quanto anacronistico, Blaziken crea non pochi problemi alle contromisure anti xerneas di Martinez, che perde g1 ma trova il modo di ribaltare il match vincendo g2 e g3 puntando tutto sul fattore Trick Room. Il team di Gilberto ha abbastanza pagato la carenza di Protect nel team, che gli hanno reso più difficile stallare la full Trick Room mode di Julian, ma la reazione dei caster e del pubblico una volta saputa della Scope Lens ne è valsa la pena!


Non appena ci saranno nuove attività che coinvolgono noi Capital Underdogs, come oggi, ne farò un report qui su Nabbi! Vogliamo che sempre più persone si sentano coinvolte e divertite come ieri sera, e questo è solo l’inizio! Per le comunicazioni flash puoi seguire il nostro profilo ufficiale, puoi invece trovare uno dei nostri precedenti Speciali cliccando qui sotto! Alla prossima, e Daje Underdogs!!

Puoi trovare lo streaming integrale della nostra amichevole cliccando qui!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.