GDR Speciali

Starfield ha un problema, è di Xbox – Editoriale

Starfield xbox bethesda showcase 2022 gameplay

La presentazione di Starfield durante lo showcase di Xbox + Bethesda 2022 è stata titanica, monumentale. Tantissimi contenuti, per certi versi addirittura troppi, per un gioco che si ripromette di prendere il meglio dei titoli ruolistici Bethesda (ossia The Elder Scrolls e Fallout), migliorare il tutto e metterlo nel contesto “esplorazione spaziale”.

La percezione generale di Starfield però è meno elettrica del previsto, considerando come sono stati accolti nel recente passato titoli molto meno ricchi a livello ludico. La domanda è: come mai? Semplice, Starfield è un gioco Xbox!

Xbox e la credibilità da ritrovare con Starfield

Non è un mistero, la scorsa generazione videoludica non è andata bene per Xbox. Quasi tutte le esclusive erano prive di reale mordente, con pochissime eccezioni, e la punta di diamante, ossia Scalebound, è stata cancellata dopo una serie di rinvii e rumor pessimistici. Ecco perché con una presentazione come quella di Starfield gli utenti si esaltano ma non troppo, perché Xbox viene da un fallimento e finora di esclusive veramente forti, a parte Halo Infinite e forse Forza Horizon 5, non ne ha rilasciate in questo inizio di generazione.


Certo, non che Bethesda in passato abbia deluso con progetti simili (chiedere a Skyrim e Fallout 3 su tutti), ma è vero che anche Bethesda stessa ha perso qualche colpo. Al di là di Fallout 76, che fortunatamente ha posto rimedio a un lancio agghiacciante, anche Fallout 4 non ha brillato particolarmente. Anni relativamente poco esaltanti, a tratti complicati, anche per loro quindi.

Starfield xbox bethesda showcase 2022 gameplay città
Quanto sarà grande? Ben 1000 pianeti! – Fonte (Bethesda)

Entrambe le parti in causa, Microsoft con Xbox e Bethesda, sono quindi alla resa dei conti e ci arrivano tra molto scetticismo. Il problema principale è che Starfield “non ha una storia”, non nel senso che non ha comparto narrativo ma che non ha un passato. Parliamo di un’IP nuova di zecca, senza ancora un carattere ben definito, e se ci mettiamo anche che i giochi Bethesda sono molto meglio giocati che visti, beh, ecco la ricetta del poco entusiasmo generato.

Starfield sarà infatti un’esperienza di gioco profondamente sistemica, è difficile comprenderne il potenziale raccontandolo o vedendolo. Vedere Link che da fuoco a delle piante su Breath of The Wild non è entusiasmante, lo è usare quella possibilità a livello ludico con le proprie scelte. Non a caso molte persone che hanno amato Botw non ne erano realmente rapite vedendolo, ma avevano una garanzia: Nintendo, che quasi mai floppa con i suoi titoli di punta e anzi sono quasi sempre perle.

Si può dire lo stesso di Xbox e Bethesda negli ultimi anni? Purtroppo no, quindi per riconquistare la fiducia perduta ora servono i fatti, perché è evidente che ora non basterebbe nemmeno l’annuncio del gioco definitivo con le sole parole. E Starfield, bada bene, il potenziale per esserlo non è che non lo abbia eh!

Starfield xbox bethesda showcase 2022 gameplay risorse
Starfield potrebbe essere il No Man’s Sky che volevamo anni fa, ma meglio! – Fonte (Bethesda)

Per analizzare Starfield però ci sarà tempo e modo, fino a quel momento non possiamo che augurarci il meglio per questo progetto. Chiariamo, anche dovesse limitarsi a essere un “ottimo gioco” sarebbe abbastanza, ricordiamo che è un titolo nel Game Pass e quindi “non si paga”. Però sarebbe bello se Microsoft, con Bethesda, pubblicasse quel capolavoro che alla sua console manca da davvero troppi anni. Sarà Starfield? Lo scopriremo tra meno di un anno!



Cosa ne pensi? Dicci la tua con un commento! Ricordati di seguirci su Instagram per non perderti i prossimi speciali, trovi uno degli ultimi usciti cliccando qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.