GDR Pokemon Speciali

Pokémon Radical Red è il miglior gioco della serie, ma è fan made!

Pokemon radical red copertina gioco

Pokémon Radical Red è la dimostrazione di come, alle volte, la passione dei fan può superare quella dei creatori di un’opera. Si tratta di una versione modificata di Pokémon Rosso Fuoco, pensata per tutti coloro che ritengono il Single Player di Pokémon “troppo facile”.

Tralasciando il pessimo lavoro fatto su Pokémon Spada e Scudo, i giochi Pokémon effettivamente non brillano per difficoltà. Del resto la principale fascia d’età alla quale si rivolgono è dai 5 ai 12 anni circa, quindi non possono essere troppo ostici. In tal senso, si potrebbe dire che Pokémon Radical Red è il “Dark Souls” dei giochi Pokémon. Ma come detto non è un gioco ufficiale. Vediamo perché, a mio avviso, è il miglior gioco Pokémon di sempre!

Pokémon Radical Red: il Single Player più bello possibile per la serie

Pokémon Radical Red, essendo una versione modificata di Rosso Fuoco, è ambientato nella famosissima Kanto. Regione iconica della serie, in quanto la prima. Non è però la Kanto che conoscevamo, non del tutto almeno. La mappa è praticamente la stessa, con pochissime variazioni. A cambiare sono molti Npc, incontri scriptati, lotte con gli allenatori ma soprattutto le boss fight che sono il cuore di questo gioco.


In questo arriva la più grande vittoria di Pokémon Radical Red, essere riuscito a capire il concetto base di ogni Rpg. Per dare motivazione al farming serve un ostacolo altrimenti insormontabile, cosa che non erano i Capipalestra originali di Kanto. Forti si, ma quante volte da piccoli abbiamo tirato dritto con lo starter e al massimo un altro paio di Pokémon?

Scordati tutto quello che sapevi, i Capipalestra, i rivali e le boss fight in generale sono molto toste. Se ci vai con la mentalità che avevi nei vecchi giochi Pokémon, il tuo unico risultato è essere spazzato via. Devi creare strategie apposite, tenere conto di Nature e Statistiche, scegliere i giusti strumenti da assegnare ai Pokémon e giocare in modo serio.

pokemon radical red livestream gameplay nikyualex
Io stesso mi sono cimentato sul gioco, persino in Live 😀 – Fonte (Twitch @NikyuAlex)

Se ci segui già sai che sono un giocatore di VGC, ho anche una rubrica dove propongo decine di build per il competitivo. Però per assurdo ho trovato più impegnative le boss fight di Pokémon Radical Red piuttosto che moltissimi match in Ranked. E no, non sto esagerando!

Perché i boss di Pokémon Radical Red sono così forti?

Quando ripensi alle Palestre di Kanto, quale ti viene in mente per prima? Probabilmente hai pensato a Brock, il primo Capopalestra e specializzato nei Pokémon di tipo Roccia. Nei giochi originali aveva Geodude e Onix, due Pokémon che soffrono molto contro starter come Squirtle e Bulbasaur ad esempio. Bene, in Pokémon Radical Red la situazione è molto diversa.

Innanzitutto c’è un level cap. Cos’è? Un blocco del leveling, che impedisce di salire oltre un certo livello con i propri Pokémon prima di ogni Palestra. Il cap della prima Palestra è il 15, quindi il proprio starter non potrà evolversi prima di batterla. Penserai “ok, Squirtle o Bulbasaur sono comunque abbastanza”. Mi spiace deluderti, ma ti sbagli di grosso.


Brock ha si Geodude, ma di Alola. E qui arriva la prima grossa novità, in Pokémon Radical Red sono presenti tutti i Pokémon di tutti i giochi. Essendo una mod di Rosso Fuoco, sono stati tutti ridisegnati con Sprite 32 Bit, e alcuni rendono davvero molto bene in questa veste. Un’introduzione si applica a tutti gli allenatori e, soprattutto, ai boss.

pokemon radical red leggendari di galar
Ed è subito leggendari di Galar time – Fonte (Pokémon Radical Red)

Brock come detto ha Geodude Alola, che è Elettro Roccia (utile contro i tipi Acqua) e addirittura Vulpix per i tipi Erba. Misty ha Frogadier Eviolite con Protean come Abilità. Erika ha Rillaboom (con Grassy Surge e Grassy Glide) e Mega Venusaur. In più man mano che si va avanti i Capipalestra hanno più Pokémon in squadra e a partire dalla quinta saranno scontri 6 vs 6. Addirittura la Palestra Psico è una lotta in doppio, con tanto di Indeede + Hatterenee per fare Follow Me e Trick Room (proprio come in VGC).

Ci sarebbero tantissime altre cose da dire, talmente tante che non basterebbero 5000 parole di articolo. Ma perché rovinarti la sorpresa? Se sei un appassionato di Pokémon, soprattutto se ti piace il VGC o il competitivo in Singolo, ti piacerà da matti! Però potrebbe farti comodo un aiuto per pianificare le strategie, quindi ecco a te il documento con tutte le boss fight del gioco. Ti consiglio di aprirlo solo se non sei interessato a non avere spoiler o se intendi giocare Pokémon Radical Red in Nuzlocke.

Chiudo segnalandoti la presenza di una modalità Randomizer interna al gioco. Ce ne sono due versioni, la prima che è completamente Random e la seconda che limita la presenza di Pokémon troppo forti a inizio gioco. Possono essere randomizzate anche le mosse imparabili. Tieni conto che i boss, a differenza di tutto il resto, non verranno influenzati dalla Randomizer e manterranno i propri team.


Se vuoi saperne di più su Via Vittoria, la mia rubrica sul competitivo di Pokémon, puoi recuperarne le puntate cliccando qui! Per testare le mie build, e anche per calcolare le strategie per Radical Red, ti consiglio di usare Pokémon Showdown!

Che ne pensi di Pokémon Radical Red? Dicci la tua con un commento qui sotto o sui nostri social!

Chi l'ha scritto?

Alessio Fuscà

Videogiocatore incallito da 17 anni, gioco al VGC di Pokémon dal 2017 e sono alla mia seconda qualificazione ai Mondiali di seguito. I videogiochi sono la mia passione e nella vita faccio il Game Designer come lavoro principale.