GDR Guide per Nabbi News

Come funziona la poise in Dark Souls Remastered?

dark souls remastered poise

Che tu preferisca giocare in PvP o in PvE, durante una partita a Dark Souls Remastered dovrai scontrarti con un elemento particolare: la poise. Questa meccanica ti permette di capire se il tuo avatar verrà stordito dagli attacchi che riceverà. Vediamo insieme come funziona.

Dark Souls Remastered: tutta questione di equilibrio

Hidetaka Miyazaki ha inserito nel suo Dark Souls Remastered tutta una serie di meccaniche “nascoste”, o meglio non spiegate durante il tutorial del gioco. Infatti, molto spesso la gente ricorre alle community o subreddit per comprendere al meglio determinate caratteristiche del gioco. Una di queste è la poise.

La poise funziona esattamente come nell’originale. Ma cos’è? Beh, è una misurazione invisibile che ti fa capire quando un attacco o una combo ti stordirà, rendendoti più vulnerabile agli altri attacchi. Ma andiamo nei dettagli.


dark souls remastered poise
Una delle armature più pesanti del gioco – Fonte (From Software)

Ogni giocatore ha un valore di poise, ogni colpo che prenderai farà scendere questo valore, se raggiunge zero o meno, il personaggio verrà stordito. Per controllare la statistica dovrai aprire il menu del personaggio e controllare ogni singolo pezzo d’armatura.

Ricorda, però, che tutti i nemici hanno la poise. Quindi se riesci a imparare qual è la poise delle varie armature, riuscirai a sapere in anticipo quanti colpi serviranno per stordire i vari NPC.

Ovviamente, per avere un valore di equilibrio più alto dovrai avere armature pesanti. Infatti, quanto più l’armatura è leggera, tanto sarà più semplice essere storditi. Avere armature pesanti, però, significa anche essere più lenti nei movimenti ed essere in fatroll (le rotolate saranno goffe e lente). Dunque, a meno che tu non voglia divertirti a usare l’armatura di Havel, dovrai creare un equilibrio tra movimento e poise.

dark souls remastered poise
Hai giocato anche l’originale? – Fonte (From Software)

Insomma, una meccanica tanto semplice quanto complessa, come spiegato dall’articolo di The Gamer. Dark Souls Remastered riesce davvero a colpire nel segno, rimanendo un vero souls ma svecchiato nel comparto grafico.


Che ne pensi? L’hai giocato? Facci sapere la tua con un commento qui sotto!


Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.