GDR News

Cyberpunk 2077 causa l’epilessia? I dev rispondono!

Cyberpunk 2077 epilessia

Ieri abbiamo parlato della questione Cyberpunk 2077 ed epilessia. Sì, se ricordi, una parte particolare del gameplay potrebbe causa una crisi generalizzata. Almeno, così ha spiegato un recensore del gioco di ruolo sviluppato da CD Projekt RED. Ma ora i developer hanno risposto alla redattrice, spiegando che faranno qualcosa a riguardo. Ecco le loro parole!

Cyberpunk 2077: la risposta dei developer

Il recensore di Game Informer, come abbiamo scritto ieri, ha fatto notare di aver sofferto di crisi epilettiche durante una sessione di gaming su Cyberpunk 2077. Ovviamente, molta gente ha iniziato ad attaccare la donna, anche mandandole il video del gameplay che le causerebbe la crisi generalizzata.

cyberpunk 2077 dev finito gioco 175 ore
Manca sempre meno – Fonte (CD Projekt RED)

Ma, a esclusione di questa terribile vicenda, la questione tra Cyberpunk 2077 e l’epilessia potrebbe finire molto presto. Sì, perché i developer hanno risposto al recensore tramite l’account ufficiale Twitter, ringraziandola per aver sollevato la questione, scusandosi e spiegando che molto presto risolveranno questo problema. «Grazie per averci avvertito. Stiamo lavorando all’aggiunta di un’avvertenza in-game, oltre a quella già contenuta nell’EULA. Per quanto riguarda una soluzione, il team di sviluppo sta esplorando e implementerà la soluzione appena possibile». Trovi il tweet qui sotto!


Il momento che causerebbe una crisi epilettica è il momento del Braindance, nella quale il nostro protagonista dovrà mettersi degli occhiali che spareranno delle luci bianche rosse a intermittenza, sempre più veloci. Il che è molto simile a ciò che i neurologi fanno quando devono controllare se una persona è affetta da epilessia fotosensibile.

Dunque sì, è molto probabile che se soffri di questa condizione, dovresti chiudere gli occhi o guardare altrove, almeno finché non finisce. Evitare di guardare le luci alla quale verrà sottoposto V è consigliabile anche per coloro che non hanno mai eseguito il test, visto che potresti essere fotosensibile e non saperlo.

Insomma, non possiamo fare altro che aspettare il fix da parte di CD Projekt RED, così da poter godere dell’avventura proposta in Cyberpunk 2077 senza alcun tipo di preoccupazione.


Tu cosa ne pensi? Come credi che i developer possano risolvere questo problema? Facci sapere la tua opinione con un commento qui sotto!

Chi l'ha scritto?

Angela Pignatiello

Classe '97. Nata e cresciuta con la Metal Gear Solid saga, amo giocare a quasi tutto ciò che mi capita sotto mano. Analizzo tutto ciò che avviene all'interno del mercato videoludico e il suo core: i videogiochi.